Da domani riapre il mercato di Porto Garibaldi, da martedì 24 novembre quello di San Giuseppe

Il mercato di Porto Garibaldi riprende da domani (giovedì 19 novembre) la sua attività mentre quello di San Giuseppe riparte martedì 24 novembre: stesso luogo, stessa ora.
Con una specifica ordinanza emessa in data odierna (ordinanza dirigenziale n. 235) il Comune di Comacchio regola le aree mercatali in questione con la rimodulazione e le regole cautelative richieste dalla normativa vigente in materia di contrasto alla diffusione Covid. Si segnalano alcuni degli aspetti tecnici previsti per le due aree mercatali, intanto i preposti uffici stanno lavorando per riavviare a breve i rimanenti mercati del territorio.

Mercato di Porto Garibaldi
– Sarà previsto un unico varco di ingresso (dalla parte di Via Aspromonte) e un unico varco di uscita (dalla parte di Via Livraghi) entrambi sorvegliati;

– Il mercato si potrà percorrere a senso unico e precisamente lungo Via Nino Bonnet e in piazza Don Giovanni Verità dall’incrocio con Via Aspromonte in direzione dell’incrocio con Via Livraghi;

– saranno previsti varchi di emergenza

– gli operatori utilizzeranno il banco di vendita solo sul fronte;

– l’intera regolamentazione dell’area mercatale sarà illustrata da apposita cartellonistica e sorvegliata da steward itineranti;

– all’ingresso dell’area mercatale potrà essere effettuata la misurazione della temperatura corporea.

Mercato di San Giuseppe

– Sarà previsto un varco di ingresso (dalla parte di Via Imperiali n. 12) e un varco di uscita (dalla parte di Via Imperiali n. 28) entrambi sorvegliati;

– gli operatori utilizzeranno il banco di vendita solo sul fronte;

– Il mercato si potrà percorrere a senso unico da Via Imperiali n. 12 a Via Imperiali n. 28;

– Tutto il fronte mercato sarà separato dalla pubblica via con un’apposita transennatura;

– all’ingresso dell’area mercatale potrà essere effettuata la misurazione della temperatura corporea.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *