Da Sant’Agostino a Murano i lampadari del sisma

lampadari sisma

Sono immagini rimaste scolpite nella memoria di tutti noi. Il recupero, a cura dei vigili del fuoco, dello storico lampadario del municipio di Sant’Agostino: ricordiamo tutti l’edificio squarciato dal terremoto, la trepidazione per quell’impalcatura di cristallo che improvvisamente è diventata simbolo della storia e della coesione non solo della comunità di S. Agostino colpita dal terremoto, ma di noi tutti.

Quel lampadario è ora nelle mani degli artigiani del vetro di Murano: inutile dire che non si possono immaginare mani migliori per un oggetto di quel genere.

lampadari sisma muranoIl progetto Una Luce per l’Emilia è stato protagonista, ieri, di un convegno alla sala d’onore della Camera di commercio di Venezia. Il progetto, nato dalla collaborazione tra il consorzio promo vetro degli artigiani di Murano e la soprintendenza ai beni culturali dell’Emilia Romagna, ha come obiettivo il recupero completo dei preziosi lampadari storici collocati all’interno del vecchio municipio danneggiato dal sisma del maggio del 2012 e successivamente abbattuto.

“Il salvataggio dei lampadari – ha detto il sindaco di S. Agostino Fabrizio Toselli – è stato un fatto importantissimo non solo per la salvaguardia della storia, del patrimonio e della cultura della nostra terra, ma anche e soprattutto come simbolo di speranza per la rinascita di tutto il Paese”.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *