Dal ju-jitsu incredibili soddisfazioni per Marco Lamborghini

Prima l’impegno, poi i risultati, questo il motto dell’atleta di Corporeno

“Non importa vincere a tutti i costi ma dare sempre il massimo fino alla fine, solo così si può realmente crescere”. Con questo motto – che ha fatto suo – si presenta Marco Lamborghini, autentico campione sulla materassina e nella vita. Classe 1999, nato a Bentivoglio e residente a Corporeno, con un amore per le arti marziali sbocciato fin da piccolo. “Ma solo a 14 anni ho avuto l’occasione di provare il Ju Jitsu grazie al Maestro Ariodante Corticelli”, le sue parole, “e fin da subito avevo deciso di intraprendere la carriera agonistica partecipando al mio primo Campionato Italiano indossando la cintura gialla. Il livello decisamente alto che gli altri atleti dimostravano mi ha sempre spinto ad allenarmi di più per dare il meglio di me la volta successiva. Partecipare ad una gara significava mettermi in gioco, controllare ansia e paura…. testando la mia forza di volontà per arrivare fino in fondo. Negli anni successivi sono diventato prima vice, poi campione nazionale e ho anche conquistato alcune medaglie a livello internazionale. Mi hanno convocato in Nazionale Italiana per 3 anni nei quali ho partecipato a Campionati Europei e Mondiali, classificandomi al quarto e quinto posto”. Raggiunta la cintura nera, la decisione di terminare la carriera agonistica ed abbracciare l’insegnamento nella palestra di Dosso insieme ad Emanuele Caleffi, da sempre amico e compagno di allenamenti, inizialmente sotto la guida del loro Maestro Ariodante Corticelli. E proprio nella veste di Maestro, Marco Lamborghini continua a trasmette tutta la sua grandezza: “Ci tengo che gli allievi siano spronati a dare il meglio di loro e che imparino non solo la disciplina dello sport che comprende tecniche di autodifesa, equilibrio, concentrazione, forza e riflessi…. ma soprattutto il rispetto e la correttezza sulla materassina per riversarla – poi – nella vita di tutti i giorni. Vedere l’impegno dei ragazzi, divertendosi ed imparando, regala grandi soddisfazioni. Idem nel vedere i genitori che sono felici di portare i propri figli ad allenarsi con noi”. Enrico Ferranti. Nella foto, da sinistra a destra: i Maestri Ariodante Corticelli, Emanuele Caleffi (seduto), Marco Lamborghini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *