DARIO ZANGHIRATI: la pallamano che passione

Un amore nato ai campi solari per il giovane della Giara Ferrara United

“La pallamano rappresenta una parte fondamentale della mia giornata, senza la quale sento che mi manca qualcosa. È spirito di gruppo ma anche tanto lavoro individuale”. Dario Zanghirati – classe 2000 – è un talentuoso pallamanista dalle spiccate doti tecniche e umane. “La mia passione sboccia nel 2012 quando ho provato questo sport ad un campo solare”, le sue parole, “mi è subito piaciuto il suo dinamismo e la sua velocità. Il palazzetto profuma di casa….è sempre una grandissima emozione, di quelle che ti fanno sentire il vuoto nello stomaco come sulle montagne russe”. Una carriera sportiva iniziata con l’Handball Estense, nel 2012 appunto. “Una realtà, quella, che era diventata la mia famiglia grazie a Silvia Volpato, la nostra prima allenatrice. Tra titoli regionali e campionati nazionali juniores, ho avuto una parentesi con la Nazionale agli HMC di Parigi nel 2017 prima di andare in Inghilterra a studiare: la pallamano non poteva certo mancare, infatti ho trovato subito persone pronte ad accogliermi al Cambridge HC. Tornato dall’Inghilterra, ho passato un altro anno con l’Handball Estense prima di andare all’HC Fondi: un’esperienza che mi ha formato a livello professionale e due anni nel massimo campionato che mi hanno fatto crescere a livello tecnico”. Quest’anno l’approdo di Dario Zanghirati in casa Giara Assicurazioni Ferrara United. “Un progetto ambizioso. Abbiamo obiettivi chiari e con la forza di questo gruppo siamo pronti a raggiungerli. Ho già giocato diversi anni con tanti miei compagni, ma ci sono anche tanti volti nuovi per me che reputo molto forti….quindi, tornando, ritrovo vecchie intese e magari nuove scintille. Inoltre Laera è un allenatore con cui già nella scorsa stagione mi sarebbe piaciuto lavorare e che finalmente trovo in campo. Quest’anno voglio viverlo al massimo, dando tutto come ho sempre fatto quotidianamente”. Entrando ancor più nel dettaglio. “Il mio ruolo in campo è ala sinistra/terzino. Mi reputo un giocatore testardo, lavoro sodo finchè non ho raggiunto l’obiettivo. Studio Ingegneria Energetica presso l’Università di Bologna: conciliare studio e sport non è semplice, ma sono due attività che mi entusiasmano molto….quindi non è un grande peso”. In conclusione, un pensiero rivolto ai nuovi tifosi. “A loro posso solo dire di aspettare l’inizio del campionato e vedere cosa avrà da dare questo gruppo, ma che sicuramente saprà appassionarli – come sempre – a questo sport”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *