I notai spiegano alla città la legge sul “testamento biologico” con un convegno a più voci

dat notaiSi sono messi a disposizione della città per un confronto a più voci sulla legge approvata ormai un anno fa sul cosiddetto “testamento biologico”, una legge poco nota che introduce cambiamenti giuridici e medico – sanitari sul “fine vita”.

La nuova normativa affronta in punta di diritto il tema della scelta di come chiudere la propria vita quando, chi è colpito da malattie senza speranza, giunge all’ultimo stadio delle possibilità terapeutiche e apre a riflessioni mai affrontate pubblicamente nella nostra città di natura etica, religiosa, psicologica, culturale e medica. Ieri al Ridotto del Teatro Comunale C. Abbado il convegno promosso dal Consiglio notarile di Ferrara dal titolo “Il diritto di scegliere, il dovere di informare” aperto oltre che ai notai, ai giuristi e agli avvocati, anche a giornalisti, medici, psicologi e cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *