‘Day Dream’ con Lara Luppi Quartet: venerdì 24 giugno allo Spirito di Vigarano Mainarda

Venerdì 24 giugno allo Spirito è il momento dicomposto da Lara Luppi alla voce, Luca Filastro al pianoforte, Aldo Zunino al contrabbasso e Paolo Birro alla batteria. Cantante sensibile e raffinata, Lara Luppi ha affrontato diversi percorsi stilistici nell’ambito del jazz, ma è molto nota in Italia per il genere swing e jazz tradizionale cui ha dedicato molta parte della propria carriera esibendosi ed incidendo con artisti americani ed italiani.

Dal suo primo cd inciso con il pianista Massimo Faraò e la ritmica americana formata da Walter Booker e Bobby Durham fino alla collaborazione con icone italiane nel genere come Lino Patruno o Paolo Tomelleri. Cinque anni fa l’incontro con Luca Filastro, con il quale nasce un feeling immediato che porta i due artisti ad iniziare una collaborazione che li ha già visti insieme in diverse importanti occasioni.

Pianista e compositore eccellente e affermato nel panorama internazionale del pianismo jazz, Luca Filastro scopre la sua vocazione musicale grazie ai dischi di Fats Waller, Jelly Roll Morton, Sidney Bechet e Louis Armstrong. I più lo conoscono, in Italia e all’estero, come uno fra i più grandi esponenti dello “stride piano” anche se il suo talento non si limita certo esclusivamente a questo stile pianistico. Luca Filastro è infatti studioso e appassionato di jazz a 360° e il suo repertorio spazia fra i ritmi della Swing Era alla rivoluzione del Bebop. Caratteristica dell’esuberante artista è il trascinante senso dello swing, del blues e dell’improvvisazione oltre ad un’innata simpatia e capacità di comunicare con il pubblico. Classe 1992, Filastro si è già esibito nei jazz clubs in tutto il mondo: al suo fianco un veterano del jazz, Aldo Zunino, “il contrabbassista preferito dagli americani”, un curriculum infinito di collaborazioni con il gotha del jazz in Italia e all’estero e Paolo Birro, eccellente pianista votato per l’occasione con altrettanto talento alla batteria.

“Suonare insieme è un’alchimia – dice Lara Luppi – note e sensazioni, riferimenti comuni e libertà di esprimersi, lanciarsi uno sguardo che parla o chiudere gli occhi… La musica è meravigliosa: dopo tanti anni che frequento il jazz, ancora scopro nuovissime terre e quando canto mi emoziono come una bambina”.

La serata è dedicata agli amici scomparsi, ma sempre presenti del Gruppo dei 10. Immancabile è il pensiero rivolto a Chico Franchella, storico presidente della compagine. In suo onore, verrà servito il suo piatto preferito: tonno, fagioli e cipolla.

L’appuntamento allo Spirito ha inizio alle ore 20 (aperitivo e cena) e a seguire concerto. Tutte le info sono anche sul sito www.ilgruppodeidieci.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.