Delitto Barioni, Lara per il momento resta ai domiciliari

Lara Mazzoni, 45 anni, che nella notte fra il 2 e il 3 giugno del 2017, con diversi fendenti ha ucciso il suo compagno e padre della sua bambina Mirko Barioni di 39anni, per il momento resta ai domiciliari.

La Cassazione infatti rinviando al tribunale della libertà ha accolto la richiesta avanzata lo scorso dicembre dalla difesa affinché la donna rimanesse ai domiciliari.

L’avvocato difensore, Rita Gavioli, dello studio legale Fabio Anselmo, infatti aveva impugnato la decisione del giudice di incarcerare la donna dopo la richiesta avanzata fatta lo scorso dicembre dal pm.

Siamo molto contenti – dichiara l’avvocato Gavioli – ora attendiamo le motivazioni e quanto deciderà il tribunale della libertà”.

Una donna che ha sbagliato, che ha commesso un grave delitto ma che non è certamente una pericolosa criminale” ha aggiunto il legale Fabio Anselmo in un post su facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *