Denunciato vicesindaco Lodi. Avv. Ansemo, legale Ferraresi: “Esibizione di potere senza precedenti” – VIDEO

Depositata, nei giorni scorsi in Procura a Ferrara dalla consigliera comunale Anna Ferraresi, una denuncia nei confronti del vicesindaco, Nicola Lodi.

Per la consigliera di opposizione, il vicesindaco di Ferrara “avrebbe intimidito o comunque cercato di condizionare il libero esercizio dell’attività economica di aziende che intrattengono rapporti di collaborazione con la Pubblica Amministrazione”

“E’ stata esercitata una pressione per fatti che esulano dalla sue competenza” ci spiega al telefono il legale della consigliera Ferraresi, l’avvocato Fabio Anselmo. “Da parte del vicesindaco di Ferrara c’è un’esibizione di potere senza precedenti” ha sottolineato l’avv. Anselmo

DICHIARAZIONI DELLA CONSIGLIERA ANNA FERRARESI, GRUPPO MISTO, COMUNE DI FERRARA

“Nella mia qualità di Consigliera Comunale ed in funzione dell’esercizio di essa, questa mattina ho inoltrato alla Procura di Ferrara, formale atto di denuncia, contro il Vicesindaco di Ferrara, sig. Nicola Lodi, detto “Naomo”. Già da anni ho denunciato l’esibizione e l’uso da parte di costui di un potere anomalo ostentato unitamente ad una, da lui più volte affermata, vicinanza alle Forze dell’Ordine, mai smentita dai rappresentanti di queste istituzioni. Come è noto ho già provveduto per questo a formalizzare numerosi espositi al Ministro dell’Interno.

“Ora arriviamo al punto che questo potere viene esercitato per intimidite o comunque condizionare il libero esercizio dell’attività economica di aziende che intrattengono rapporti di collaborazione con la Pubblica Amministrazione. Ciò avviene, con tutta evidenza, per scopi del tutto personali.

“Mi chiedo a questo punto che cosa aspetti l’Autorità Giudiziari ed il Ministero dell’Interno ad intervenire, anche Commissariando il Comune, visti i metodi che in più occasioni ed in modo reiterato vengono denunciati.

“Ieri ho depositato in procura le dichiarazioni rese in diretta dal sig Naomo Lodi. Ho depositato anche un audio che a mio avviso dimostra inequivocabilmente gli effetti intimidatori o peggio della lettera-mail del vicesindaco sulla cooperativa Cidas. Sono a disposizione della magistratura. Analoghi esposti ho già inoltrato al ministero dell’Interno.
“Percepisco tanta paura e tanto imbarazzo. Allora mi chiedo come possiamo esser arrivati a tanto. Il vicesindaco può aver fatto tutto da solo?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *