Desirée Buzzoni: un rapporto spciale con il tatami

Una passione per le arti marziali nata da giovanissima

“La mia passione per le arti marziali è nata quando avevo quattro anni attraverso il Wushu, per poi conoscere il Ju Jitsu sei anni fa….rimanendone letteralmente abbagliata”. Desirée Buzzoni e la materassina: un rapporto davvero speciale. “Sono nata a Lagosanto il 24/02/2002 e risiedo a Buonacompra”, le sue parole, “il tatami – per me – è un rifugio, uno stile di vita….mi fa tornare il sorriso. Ritengo che questa disciplina mi abbia aiutata a trovare me stessa e a tirare fuori il carattere, oltre ad avermi insegnato il rispetto per il prossimo”. Entrando più nel dettaglio. “Sono cintura verde; le mie specialità sono il Ne Waza nella categoria U21 -63kg e il Duo System in coppia con Andrea Fulco nella categoria Mix U21. Mi alleno in diverse palestre per cogliere il più possibile dai vari Maestri, ma la mia palestra principale è a Cento con i Maestri Claudio Leprotti e Silvano Piero Rovigatti”. La carriera sportiva di Desirée Buzzoni è già di assoluto prestigio. “Ho partecipato a svariate competizioni Nazionali (a Palermo, il 18 e 19 settembre 2021 mi sono classificata prima nella specialità Ne Waza). Ho partecipato ai Campionati Mondiali ad Abu Dhabi nel 2018 nella specialità Ne Waza e ai Campionati Europei a Maintal – in Germania – dal 24 al 26 settembre 2021 nella specialità Duo System, ottenendo il quinto posto (pur non raggiungendo il podio, è stata sicuramente una vittoria sotto altri punti di vista)”. Il prossimo obiettivo. “A breve (3-11 novembre 2021) disputerò i Mondiali ad Abu Dhabi nella specialità Ne Waza sperando in un buon risultato per rappresentare al meglio la mia Nazione: darò il massimo di me stessa per ottenerlo”. Significativo un pensiero. “Attraverso questo sport ho avuto la fortuna di conoscere molte persone importanti per me: tra queste Erasmo Pagano, il mio migliore amico e quattro volte Campione Europeo. Ma indubbiamente anche Andrea Fulco, il mio compagno di Duo, tutti i miei Maestri (a partire da Claudio Leprotti e Silvano Piero Rovigatti) e molti altri compagni di Nazionale”. In conclusione, il motto che rispecchia tutta la sua grandezza. “Sii ciò che sei, non ciò che vogliono”. “Questa frase”, incalza Desirée Buzzoni, “è ben presente sia nella mia vita privata che in quella sportiva. Voglio raggiungere i miei obiettivi con la perseveranza, cadendo e rialzandomi senza mai mollare….ma seguendo la mia testa e il mio cuore”.

Nella foto: Desirée Buzzoni con il Maestro Silvano Piero Rovigatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *