DESOAR4T: buona la prima

Despar 4 Torri 69 – 52 Rebasket
(24-15; 43-29; 50-40)


Despar 4 Torri: Cavazzoni n.e., Osellieri 15, Bianchi 5, Magnolfi 5, Marongiu, Canelo 13, Marchetti 11, Malfatto n.e., Lesdi n.e., Demartini (c) 14, Kaša 6, Zaharia. All.: Fels.

Rebasket: Haraldsen n.e., Vezzali, Castagnaro (c) 8, Iori 11, Amici 2, Ramenghi 14, Palamà n.e., Amadio 4, Bertolini 9, Bovio 4, Foroni, Lusetti n.e. All.: Casoli.

Arbitri: Ferrara, Tugnoli.

Chiedeva una prova di carattere da parte dei suoi ragazzi coach Andrea Fels, e l’ha avuta. La prima giornata di Serie C Silver Emilia-Romagna, Girone A, ha visto il trionfo della Despar 4 Torri Ferrara tra le mura amiche contro la compagine reggiana del Rebasket per 69 a 52. Una partita che i padroni di casa hanno preso tra le mani dall’inizio, conducendola fino al termine.
Coach Fels schiera in quintetto Demartini, Magnolfi, Canelo, Marchetti e Kaša, contro i cinque scelti da Casoli: Castagnaro, Ramenghi, Amadio, Bertolini e Bovio. La difesa granata funziona fin dal primo quarto, e riesce ad arginare i giocatori avversari più pericolosi, Castagnaro e Bertolini. Quando la Despar lavora bene in difesa, arrivano anche le soluzioni offensive migliori: capitan Demartini infila tre triple su tre tentativi mentre un imprescindibile Marchetti (doppia doppia con 11 punti e 13 rimbalzi) lotta sotto i ferri conquistando un rimbalzo dopo l’altro, e garantendo tanti extra possessi importanti poi concretizzati in punti dai granata, che volano sul +13. Gli ospiti provano a rimanere a galla in chiusura di quarto con la difesa a zona, che mette in difficoltà la 4 Torri, e i punti di Ramenghi, a cui però risponde Kaša con una tripla da lontanissimo che chiude il primo parziale sul 24 a 15 per i granata. I padroni di casa hanno fiducia nel tiro dalla lunga distanza, trovando adesso buone soluzioni contro la zona reggiana. Magnolfi e Bianchi vanno a segno, Marchetti è inarrestabile sotto i ferri, i cambi difensivi funzionano al meglio: è +18 per la 4 Torri contro una Rebasket che, orfana dell’infortunato Lusetti, si aggrappa all’esperienza di Castagnaro, ma i punti che separano le due squadre all’intervallo sono 14. Il terzo quarto è lotta vera e fisica tra le due squadre: si segna poco e molte sono le palle perse su entrambi i lati del campo. Partono un po’ meglio gli ospiti, che riescono a recuperare, portandosi a 11 punti di distacco, mentre i granata si affidano in attacco agli isolamenti di Canelo, non sempre efficaci. Si fa fatica a segnare, e la mancanza di canestri inizia a innervosire la partita. Finalmente la tripla di Magnolfi a 2 minuti e 20 dal termine del quarto sblocca il tabellone, e la partita riprende ritmo: rispondono dall’altra parte Ramenghi e Iori, che portano gli ospiti sotto la doppia cifra di svantaggio, ma sono subito ricacciati indietro da capitan Demartini (14 punti), che chiude il parziale sul 50 a 40 per la Despar. Marchetti è ancora una spina nel fianco per la difesa reggiana, e Canelo e Osellieri (rispettivamente 13 e 15 punti alla fine) alzano il livello delle giocate. La Rebasket prova il tutto per tutto nuovamente con la zona, ma la 4 Torri amministra la partita allungando fino al massimo vantaggio di +19, quando un rimbalzo con canestro e fallo subito da Kaša spegne ogni tentativo di rimonta avversaria. Finisce 69 a 52 una bella partita di personalità per la Despar 4 Torri, che ha visto nella difesa un’arma in più e che sembra aver ritrovato la fiducia nel tiro dalla lunga distanza. Una bella vittoria che però non deve far calare la concentrazione: sabato prossimo i granata saranno impegnati in un difficile match in trasferta, ospitati dall’Anzola Basket, che ieri sera si è imposto per 90 a 88 dopo un supplementare a Scandiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *