DESPAR 4T: inatteso stop interno

Despar 4 Torri 68 – 79 CREI Granarolo-(23-15; 38-39; 54-64)


Despar 4 Torri: Cavazzoni, Osellieri 20, Bianchi 4, Magnolfi 2, Marongiu n.e., Canelo 15, Marchetti 5, Malfatto n.e., Lesdi n.e., Demartini 10, Kaša 5, Zaharia 7. All.: Fels.
CREI Granarolo: Salicini 4, Drago 4, Fabbris n.e., Poggi 2, Paoloni Lu. (c) 2, Tugnoli 14, Tolomelli 15, Bertacchini 7, Guastaroba 1, Zani 11, Paoloni Lo. 19, Brotza n.e. All. Millina.
Arbitri: Guzzardi, Scandellari.
Doveva essere la partita del riscatto dopo la sconfitta ad Anzola dell’Emilia per la Despar 4 Torri Ferrara: la gara di sabato sera, invece, si è rivelata un vero e proprio tracollo per i granata, disorientati contro una solida prestazione da parte dei bolognesi, in difesa e soprattutto in attacco, dove gli ospiti hanno colpito ripetutamente con il tiro dalla lunga distanza. La partita, però, inizia bene per i ragazzi di Fels: il quintetto iniziale con il rientrante capitano Demartini, insieme a Osellieri, Canelo, Kaša e Marchetti parte forte, nonostante qualche difficoltà iniziale; ma, dopo il timeout chiamato dalla panchina granata, la Despar ritrova la giusta concentrazione, alzando il livello difensivo e, di conseguenza, la qualità in attacco. Canelo è il più ispirato nella metà campo offensiva, Marchetti piazza una tripla e con Demartini e Magnolfi la 4 Torri scappa sul + 8. Sulla sirena un tiro dalla lunga distanza di Tugnoli riporta gli ospiti sotto di 5 lunghezze: 23 a 18 il punteggio della prima frazione. Il secondo quarto vede l’immediato riaggancio da parte degli ospiti, e da qui inizia tra le due compagini un vero e proprio duello punto a punto che dura fino all’intervallo, con sorpassi e controsorpassi da una parte e dall’altra. Canelo continua a sfornare punti (15 in totale per lui) e assist per i compagni, ma Granarolo con Tugnoli e Zani rimane lì, e su assist di Bertacchini trova, nuovamente sulla sirena, il canestro di Lorenzo Paoloni che vale il più 1: si va al riposo lungo sul 39 a 38 per gli ospiti. Come è capitato nelle precedenti uscite, il terzo quarto si rivela il più complicato per la Despar: non basta la tripla in apertura di quarto di Osellieri sulla sirena dei 24 secondi, che porta i granata in vantaggio per l’ultima volta nella partita. Granarolo, inatti, inizia una sequenza di attacchi sanguinosissimi per la difesa della 4 Torri, infilando numerosi tiri dalla distanza con alte percentuali. Protagonisti assoluti del periodo sono Tolomelli che trova 11 punti e Paoloni Lorenzo che ne mette 9 nel quarto (di cui 7 nei primissimi minuti); per i granata l’unico ad andare a referto è ancora Osellieri, autore di 10 dei 16 punti della frazione per la Despar. Granarolo continua a segnare, la 4 Torri a perdere palloni. Neanche la zona è un utile rimedio per i granata che, con Canelo in panchina per problemi di falli, vedono gli avversari scappare sul +14 con due triple di fila di Tolomelli. Zaharia prova a suonare la carica con una gran schiacciata sulla sirena, ma il punteggio dice +10 in favore dei bolognesi: 64 a 54. E l’ultimo quarto non è meno problematico per la 4 Torri: tre palle perse banali in fila rallentano una rimonta che prova a decollare con Kaša, che si iscrive a referto, e con il solito, Osellieri che firma il – 7. Ma Zani ricaccia indietro con un’ennesima tripla la Despar, e Granarolo non ha difficoltà a far trascorrere i secondi fino alla sirena: il tabellone dice 79 a 68 per gli ospiti, che si aggiudicano due punti importanti che gli consentono di superare in classifica i granata.
Un terzo quarto di poca concentrazione ha messo la 4 Torri nella condizione di non potersi giocare una partita che stava affrontando molto bene. Sono mancati gli apporti di Kaša e di Marchetti, sottotono rispetto alle uscite precedenti, mentre Demartini non è ancora nella migliore condizione fisica dopo il suo rientro. Uniche note positive la prestazione di Osellieri, con 20 punti, e un ottimo Canelo (ma solo nel primo tempo), ben supportati da Zaharia. Il morale, però, deve rimanere alto: sabato prossimo 6 novembre la Despar 4 Torri dovrà affrontare la difficilissima trasferta di Correggio, capolista del girone a punteggio pieno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *