DESPAR: partenza ok con Cento, per la Prima Divisione

Vittoria, 47-37, in gara uno, nella semifinale play-off con Lions

Gara 1 della finale di Prima Divisione è della Despar: una partita difficile e nervosa, che i ragazzi di Tani sono riusciti a portare a casa venerdì sera al Pala 4T, nonostante lo sfavore del pronostico. I Lions Cento, infatti, sono arrivati a Ferrara da vera e propria corazzata del campionato, forti di una sola partita persa in campionato ed entrambe le sfide stagionali vinte contro la 4 Torri. Ma in una finale play-off cambiano i valori in campo e le motivazioni: i granata hanno mostrato più grinta e una maggiore voglia di vincere sul parquet, andando così in vantaggio nella serie al meglio delle due partite.
Despar 4 Torri e Lions Cento, seconda contro prima: la posta in gioco è molto alta, e la tensione gioca brutti scherzi fin dall’inizio. Il primo quarto è infatti a punteggio basso: gli errori sono tanti da parte di entrambe le sfidanti, le percentuali al tiro ne risentono e le palle perse diventano innumerevoli. Cento trova il primo canestro dal campo dopo ben nove minuti di partita, ma si combatte e si lotta su ogni possesso: il primo periodo va in archivio con il risultato di 6-3 per la Despar. Il secondo quarto comincia sulla falsa riga del precedente: sblocca il tabellone Marianti Spadoni dopo più di due minuti e mezzo di gioco, seguito subito da Morea. Così si accende finalmente il match, con la 4 Torri che adesso trova i suoi trascinatori nella coppia Morea – Malfatto. I Lions non riescono a contenere il ritmo dell’attacco granata, nemmeno con la difesa a zona: è 18-8 per i padroni di casa, che però hanno un drastico calo nel finale, e permettono ai centesi di rientrare a -4; sono ricacciati indietro dalla tripla di Pasetti, e si va al riposo lungo sul 21-15. Con un buon inizio di ripresa gli ospiti colpiscono ancora e tornano a un solo possesso di distanza, fino a impattare dalla lunetta a quota 23 pari. La Despar torna avanti con una bella giocata di Faccini, ma un fallo non sanzionato scatena le vibranti proteste di Amati, che prima prende tecnico e poi si fa espellere: è un duro colpo per la Despar, Cento ringrazia e mette la testa avanti nel punteggio. La 4 Torri non si perde d’animo e replica: termina 30-28 un equilibratissimo terzo periodo, con la tripla rocambolesca da centrocampo degli ospiti che, per fortuna dei granata, arriva fuori tempo massimo. Torna a scatenarsi, nel decisivo quarto periodo, Malfatto: semina il panico con le penetrazioni in area, procurandosi molti falli e permettendo ai ragazzi di Tani di scavare un piccolo solco di 6 lunghezze; in più, quando mancano cinque minuti alla sirena, Cento non ha ancora bucato la retina del Pala 4T. Ancora Morea, su assist del solito Malfatto, sembra chiudere i conti sul 37-28, ma la squadra ospite non demorde: sia in contropiede sia da tre punti i Lions si sbloccano per il nuovo -4. Succede però di tutto nel finale, con il nervosismo a comandare in campo, figlio della tensione del match: l’arbitro sanziona due tecnici, uno a Marianti Spadoni e uno alla panchina granata, tra le accese proteste del pubblico casalingo. Passarini fa 2/2 con poco più di due minuti sul cronometro. Anche questa volta la Despar non si arrende alle difficoltà, e Marianti Spadoni si fa perdonare segnando da sotto grazie a un gran assist di Morea: 41-35 a sessanta secondi dalla fine. Ancora Morea trova Pasetti, che dall’arco non perdona e sigilla la partita: ma c’è in ballo la differenza canestri, e ci pensa nuovamente Pasetti, su un altro passaggio di Morea, a infilare allo scadere la tripla con l’aiuto del tabellone per l’importante 47-37. Lo scarto di 10 lunghezze rappresenta un bottino non indifferente per la Despar, se si considerano i pochi punti segnati nella sfida: i granata dovranno assolutamente difenderlo in Gara 2, in programma venerdì 3 giugno sul campo dei Lions.
Despar 4 Torri 47 – 37 Lions Cento 1^ Div.
Despar 4 Torri: Amati 4, Marianti Spadoni 6, Pasetti 13, Scuderi 10, Morea 5, Malfatto 5, Faccini M. 2, Pasini 2, Gambale, Vecchio, Faccini F., Davi n.e. All.: Tani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.