DESPAR4T: Anzola blocca la marcia granata

Despar 4 Torri 63 – 73 Anzola Basket(15-14; 41-29; 52-43)


Despar 4 Torri: Osellieri 12, Bianchi 8, Magnolfi 6, Marongiu n.e., Canelo 11, Marchetti 4,
Malfatto n.e., Demartini (c) 13, Kaša 9, Zaharia. All.: Fels.
Anzola Basket: Parmeggiani F. 9, De Ruvo 16, Parmeggiani S. (c) 13, Carpani 5, Daly 11,
Zanetti n.e., Baccilieri 17, Lullo n.e., Orsi, Beccafichi 2, Betti. All.: Moffa.
Niente regalo da mettere sotto l’albero per la Despar 4 Torri, che vede sfumare la vetta della classifica dopo aver dominato sulla capolista Anzola per ben 25 minuti di gioco. Dopo due quarti e mezzo ai massimi livelli, i granata, avanti di 20 lunghezze, sono caduti sotto i colpi di De Ruvo e di Baccilieri, per un parziale di 13 a 43 per gli ospiti che hanno messo in ginocchio i ferraresi e blindato così il primo posto in classifica.
La posta in palio è alta, e la tensione si fa sentire dall’inizio del match: su entrambi i lati del campo molti attacchi vanno a vuoto, gli errori e le palle perse sono numerosi. La Despar, tuttavia, reagisce bene in difesa, soprattutto con Marchetti dominante anche a rimbalzo (9 catturati complessivi), e con Canelo inizia a muovere anche la zona avversaria. Anzola si affida al suo capitano Parmeggiani, che sigla 7 dei suoi 13 punti totali nella prima frazione di gioco, caratterizzata da ritmi altissimi e pochi falli e canestri: termina 15 a 14 per i padroni di casa. Il secondo periodo inizia così come era finito il primo: Osellieri (12 alla fine per lui) e Canelo (11 punti totali) da una parte e Parmeggiani e Baccilieri dall’altra trovano sorpassi e controsorpassi; si abbassano le percentuali da tre punti dei granata contro la zona, costringendo Fels a fermare il gioco. La partita cambia volto al rientro in campo di Demartini e Marchetti: la Despar ritrova brio e una veloce circolazione di palla, e con Bianchi e Kaša va sul +8. Moffa schiera quindi i suoi a uomo, ma Canelo e Osellieri allungano lo scarto a 15 lunghezze. Anzola, dopo un’astinenza lunghissima, trova due punti con Federico Parmeggiani a 30 secondi dal termine, e la tripla sulla sirena di Daly fissa il parziale a metà
gara sul 41 a 29 per i padroni di casa.
La 4 Torri sembra in totale controllo della partita. Al rientro dall’intervallo lungo, Magnolfi e
Canelo allungano sul + 18, complice anche un fallo tecnico sanzionato a Federico
Parmeggiani. Marchetti è onnipresente a rimbalzo e Demartini, con 2 dei suoi 13 punti, firma
il 50 a 30 per i granata, la cui difesa aggressiva concede pochissimo agli avversari, che
trovano il fondo della retina solo dalla lunetta. Nella seconda parte del terzo parziale, però,
calano i ritmi e si raffreddano le mani di tutti i giocatori. È il momento decisivo del match: la
Despar, così come nella partita precedente in casa della Rebasket, perde di reattività, subisce
a rimbalzo e spreca un enorme vantaggio, consentendo così ai bolognesi di rientrare. Daly
con la tripla e Baccilieri con 6 punti di fila (dei 17 totali) riportano in un batter d’occhio gli
ospiti a sole 9 lunghezze di distacco sul 52 a 43 e danno il via al parziale della rimonta. Con il
quarto periodo inizia anche il predominio di Anzola dal punto di vista fisico e mentale. Due
fulminei giochi da tre punti di De Ruvo e di Carpani e i bolognesi sono a un solo possesso di
svantaggio. Gli ospiti sono più reattivi, trascinati da un incredibile De Ruvo che mette a
referto nell’ultimo parziale ben 14 dei suoi 16 punti totali. La 4 Torri è impotente e impaurita,
sembra persa contro gli attacchi di Anzola, e a nulla servono i canestri di Demartini e
Marchetti. Baccilieri, De Ruvo e Federico Parmeggiani infilano i punti della fuga, contro una
Despar immobile in attacco, assente a rimbalzo e disorganizzata in difesa. Daly trova il +7, egli ospiti non hanno problemi a controllare il match fino al 63-73 finale, che permette loro di
consolidare il primato in classifica.
Un vero peccato per la 4 Torri, che avrebbe meritato sicuramente di più. Ma emergono
ancora difficoltà nella gestione della gara, anche con scarti notevoli di vantaggio, e contro
Anzola i granata non sono riusciti a portare a casa i due punti come invece era successo una
settimana prima in casa della Rebasket, quando il canovaccio della partita era stato il
medesimo. Adesso arriva la sosta natalizia, e la Despar tornerà sul parquet a Granarolo il 16
gennaio, dopo aver rispettato il turno di riposo: un mese intero, dunque, a disposizione di Fels
e Marianti Spadoni per trovare la chiave che risolva i problemi di concentrazione e gestione
della partita in vista della seconda parte di stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *