DESPAR4T: espugnata Novellara

Pallacanestro Novellara 71 – 79 Despar 4 Torri(19-27; 41-46; 61-62)


Pallacanestro Novellara: Ferrari 3, Frediani n.e., Morini 2, Folloni 11, Rinaldi 3, Bagni 9, Franzoni 9, Luppi n.e., Carpi 3, Ciavolella 15, Brevini 4, Doddi 12. All.: Boni.
Despar 4 Torri: Cavazzoni n.e., Pevere n.e., Osellieri 8, Bianchi 6, Magnolfi, Canelo 12, Marchetti 12, Malfatto n.e., Demartini 10, Kaša 25, Zaharia 6. All.: Fels.
Arbitri: Maffezzoli, Diemmi.
Due vittorie consecutive, come non era ancora accaduto in stagione, fanno spiccare il volo alla 4 Torri di Demartini e compagni che, con una bellissima prestazione, espugnano il caldo e difficile campo di Novellara con il punteggio di 79 a 71, trascinati nuovamente da un Jakub Kaša in forma strepitosa (25 punti). A nulla sono valsi i tentativi di rimonta avversari: dopo il 13 a 11 durante il primo periodo di gioco, i granata non hanno più concesso il vantaggio ai padroni di casa, che hanno ricucito più volte gli strappi della 4 Torri ma, nonostante il calore e il tifo del pubblico, non sono mai riusciti ad andare oltre il -1, fino a subire il parziale decisivo nel finale di partita.
Il match promette grande spettacolo ed equilibrio fin dalle battute iniziali di gioco, benché le palle perse sui due lati del campo siano tante. Da una parte una Despar 4 Torri pimpante e precisa al tiro da fuori, dall’altra invece Novellara che non vuole concedere agli ospiti la prima fuga di giornata. Ben presto però si scaldano gli animi, e la panchina casalinga, che non condivide alcuni fischi arbitrali, è sanzionata con un fallo tecnico; si innervosisce anche il pubblico che, accorso numeroso, inizia a farsi sentire. La Despar ne approfitta per scavare un piccolo solco portandosi sul 22 a 15. Marchetti si concede un 2 su 2 dall’arco dei tre punti con un canestro in transizione che entra con l’aiuto del tabellone (12 alla fine per lui) e ancora Canelo trova i due punti sulla sirena, senza fallo in attacco come invece recrimina la panchina reggiana: si va al primo riposo con i granata avanti 18 a 27. È poi Zaharia a firmare subito il +11, massimo vantaggio della partita. Novellara tutto sommato rimane sempre in corsa: coadiuvati da due palle perse di Osellieri, Morini e Bagni accorciano il distacco, e Ciavolella, autore di 15 punti complessivi e miglior realizzatore per i suoi, infila il -4. La Despar non trova più soluzioni offensive soddisfacenti, d’altro canto Novellara non piazza il parziale del sorpasso. In un gioco con tanti errori è la 4 Torri che si sblocca prima con la difesa a zona e poi con Marchetti e Bianchi, e il solito Kaša nuovamente mette 11 lunghezze di scarto tra le due squadre. Novellara, però, non si fa mai sopraffare e Franzoni allo scadere della prima metà di gara trova la tripla del -5: 41 a 46 all’intervallo.
Si apre così un terzo quarto traballante per la Despar, che, però, mantiene sempre la leadership della gara, contro i reggiani trascinati dalle giocate di Ciavolella e Doddi. Inizia un botta e risposta che dura per tutto il periodo, con le due squadre sempre appaiate: Doddi porta i suoi sul -1, ma Novellara non riesce mai a colpire per il pareggio o per il sorpasso. La partita si scalda, Carpi prende il secondo tecnico a sfavore dei padroni di casa, e un problema al cronometro sul finire del quarto raffredda un po’ i giocatori ma soprattutto gli animi. Ciavolella segna, Kaša risponde punto su punto, ma ancora un tecnico, ravvisato a Rinaldi per simulazione, permette al ceco granata di realizzare dalla lunetta il +4 in un momento delicatissimo del match; non ci sta Folloni, però, che allo scadere del periodo fissa il punteggio sul 61 a 62 per gli ospiti con un bellissimo tiro dall’arco. La Despar non si piega, alza l’intensità della difesa e si riporta sul +5, ma Novellara non subisce il colpo e rimane viva, anche grazie ai problemi di falli di Kaša e di Marchetti, che uscirà di lì a poco commettendo il suo quinto fallo personale. Sarà dunque Zaharia decisivo per la vittoria finale dei granata, infilando 4 punti ma soprattutto catturando 5 dei suoi 10 rimbalzi complessivi. I reggiani si riportano sotto di un possesso con l’unica tripla di serata di Ferrari e il pubblico alza la voce per sostenere la squadra di casa. Il finale di partita si preannuncia teso, e ogni possesso pesa sempre di più: per questo è glaciale Canelo che, senza ritmo, trova la tripla del nuovo +5 Despar, quando però Osellieri è sanzionato con un fallo tecnico ingenuo per proteste. Marchetti segna e poi è costretto a lasciare il campo per 5 falli, dovuti al gran lavoro sotto canestro di Ciavolella. Il pubblico prova a spingere Novellara verso la vittoria, ma è il momento di Jakub Kaša: prima in penetrazione e poi da tre punti assistito da Demartini, il ceco porta i suoi sulle decisive 10 lunghezze di vantaggio, che permettono alla Despar 4 Torri di giocare con il cronometro e aggiudicarsi i 2 punti in palio con il risultato finale di 79 a 71.
Una vittoria importantissima per i ragazzi di Fels e Marianti, su un campo difficile e contro una diretta avversaria, dà morale ai granata che si catapultano così al quarto posto in classifica, a pari punti proprio con Novellara, ma con scontro diretto e differenza canestri a favore. La strada intrapresa è sicuramente quella giusta, la squadra è in costante miglioramento e dovrà dimostrarlo sabato prossimo in un’altra sfida molto impegnativa: il CVD Basket Club di Casalecchio di Reno farà visita ai granata sabato 27 novembre alle 21:00 al Pala 4T da seconda della classe, all’inseguimento della capolista Correggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *