DESPAR4T: la ripresa è deludente

CVD Basket Club 73 – 66 Despar 4 Torri(21-29; 41-48; 50-55)


CVD Basket Club: Veronesi 8, Rosa 8, Tabellini 7, Rossi, Corradini 2, Vivarelli 3, Taddei 2, Campanella 8, Papotti 6, Fuzzi 8, Lelli (c) 18, Biguzzi 3. All.: Baiocchi.
Despar 4 Torri: Pevere, Osellieri (c) 17, Magnolfi 13, Marongiu 3, Canelo 18, Marchetti, Malfatto, Kaša 11, Zaharia 4. All.: Fels.
Arbitri: Bravo, Ercolini.
Lascia molto rammarico in casa Despar 4 Torri la partita di sabato sera sul campo di Casalecchio di Reno. Un match molto combattuto ma al tempo stesso sempre nelle mani dei granata che, però, hanno pagato nel finale le rotazioni forzatamente accorciate e sicuramente un ritmo partita ancora non ottimale, a cui si aggiunge l’infortunio del ceco Kaša nel terzo quarto. Ai padroni di casa va invece il merito di non essersi mai scomposti nei momenti di maggiore pressione della Despar, ottenendo 2 punti che vanno ad accorciare ulteriormente la classifica generale.
La sconfitta è ancora più amara se si pensa al primo quarto della sfida. Una vera e propria sinfonia offensiva della Despar: tempi giusti e circolazione veloce della palla fanno sì che quattro dei primi cinque giocatori schierati da Fels vadano a segno. Unica pecca la difesa: alle belle azioni offensive ospiti Casalecchio risponde con rapidi contropiedi, che mettono in grande difficoltà la 4 Torri. Si corre molto in questa prima frazione per essere la prima partita dopo il lungo stop, e forse sono proprio i ritmi alti di inizio partita a influire sull’evidente stanchezza della Despar nella seconda metà di gara. Tuttavia il CVD non trova punti contro la ben organizzata zona granata, mentre in difesa i padroni di casa subiscono l’offensiva di un immarcabile Canelo (18 punti e 9 rimbalzi), Magnolfi (13 punti alla fine) e Kaša, che mette a segno 9 dei suoi 11 totali nel primo quarto. Osellieri insacca il +10, e Casalecchio si aggrappa a Tabellini per rimanere a galla sul 21-29 alla fine della prima frazione. Il secondo quarto inizia ancora nel segno dei granata: la zona continua a fruttare errori degli avversari e palle recuperate. Pevere subisce sfondamento, capitan Osellieri (17 alla fine per lui) stoppa e fa scappare la Despar sul +14, massimo vantaggio della partita (25-39). Inizia qui la partita di Lelli, vero trascinatore dei bolognesi, che riavvicina i suoi: CVD sembra aver trovato la chiave per scardinare la zona della 4 Torri, che si affida alla tripla del neoentrato Marongiu per ricacciare indietro gli avversari. Con Lelli Casalecchio arriva al -3, ed è la Despar adesso a dover fare i conti con la zona dei padroni di casa; però Osellieri segna allo scadere e fissa il punteggio all’intervallo sul 41 a 47 per i granata.
Zona contro zona a inizio ripresa: le percentuali si abbassano notevolmente, tanto che si segnano solamente 18 punti complessivi in dieci minuti. I canestri di Lelli e Papotti portano Casalecchio a sole due lunghezze di distanza, ma Canelo è glaciale dall’arco dei tre punti, e Marchetti si fa sentire sotto il proprio ferro, arginando le penetrazioni avversarie. Ma la tegola in casa Despar arriva a 4 minuti e mezzo dal termine della frazione, quando Jakub Kaša è costretto a lasciare il campo per un problema al polpaccio. Il reparto lunghi granata è adesso in difficoltà, considerando anche i 4 falli a testa per Zaharia e Marchetti. La Despar, tuttavia, riesce sempre a mantenere il possesso pieno di vantaggio e argina le difficoltà del quarto, chiudendo sul 50 a 55 e quindi ancora in controllo. Fels dà spazio anche al giovanissimo Malfatto, per mettere pressione sul portatore di palla, ma la 4 Torri sta pagando l’enorme sforzo inziale. È il momento del capitano, Lelli, che va a segno a ripetizione (11 punti dei 18 totali) e riporta i suoi avanti, ritrovando il vantaggio dopo le fasi iniziali del match. CVD allunga sul +7, in fiducia, e la Despar ha bisogno dei suoi trascinatori: Canelo suona la carica, sostenuto da Osellieri e dalla tripla di Magnolfi. Ma la stanchezza si fa sentire: due palle perse a sole due lunghezze di distanza e il gioco da 4 punti del solito Lelli sono il colpo del KO che mette in ginocchio la 4 Torri. CVD è in pieno controllo della partita, fino al 73-66 dell’ultima sirena.
Con la sconfitta rimediata sabato sera, si complica la corsa ai playoff per la Despar, che subisce l’aggancio e il sorpasso di Casalecchio grazie al vantaggio negli scontri diretti. Ma la strada è in salita per tutte le squadre in lizza, in una classifica accorciata dal colpaccio di Rebasket che ha espugnato il campo della capolista Anzola per 76 a 75. Il prossimo impegno vedrà la Despar impegnata tra le mura di casa sabato 19 febbraio contro i bolognesi dell’Omega Basket per l’ultima giornata di ritorno, in attesa di recuperare le partite rinviate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.