DESPAR4T: primo stop stagionale

Sconfitta di misura, 67-64, a Anzola


Anzola Basket 67 – 64 Despar 4 Torri
(19-21; 38-38; 55-49)

Anzola Basket: Spampinato 5, Parmeggiani F. 5, De Ruvo 9, Parmeggiani S. (c) 22, Carpani 14, Daly 1, Zanetti n.e., Baccilieri 5, Lullo n.e., Orsi, Beccafichi 2, Betti 4. All.: Moffa.

Despar 4 Torri: Cavazzoni 1, Osellieri 13, Bianchi 6, Magnolfi 4, Marongiu, Canelo 11, Marchetti (c) 11, Malfatto n.e., Lesdi n.e., Kaša 11, Zaharia 7. All.: Fels.

Arbitri: Maffezzoli, Delrio.

Ci si attendeva una partita bella e combattuta, e così è stato. Il big match della seconda giornata di C Silver Emilia-Romagna, Girone A, tra l’Anzola Basket e la Despar 4 Torri non ha deluso le aspettative della vigilia, e dopo quaranta minuti di battaglia sono stati premiati i padroni di casa guidati dagli ex di partita, Simone Parmeggiani, vero protagonista con 22 punti, e coach Corrado Moffa.
I granata, orfani di capitan Demartini per un problema dell’ultimo minuto, scendono in campo con Magnolfi, Osellieri, Canelo, Marchetti e Kaša, che non è al 100% della condizione. Anzola impone subito un ritmo intenso alla partita, con i canestri di Carpani (14 punti al termine) e Simone Parmeggiani, e gli ospiti si affidano a un ispirato Magnolfi e al due su due dalla lunga distanza di fila di Kaša (11 alla fine per lui); quando Canelo (11 punti) entra in area fa male alla difesa avversaria che, però, con il pressing a tutto campo prova a mettere in difficoltà i granata. Nonostante ciò, alla fine della prima frazione di gioco la 4 Torri conduce con due lunghezze di vantaggio sul 21 a 19. Despar che continua bene anche dopo il riposo breve: la difesa concede tiri sporchi ad Anzola, che subisce sotto i ferri la fisicità di Zaharia (7 punti, 4 rimbalzi e 2 stoppate alla fine), che porta i suoi sul 25 a 21. I padroni di casa si riavvicinano ancora con Carpani, ma un gioco da tre punti di Osellieri (13 per lui al termine) dà il massimo vantaggio alla 4 Torri sul +5, piazzando anche una gran stoppata a Federico Parmeggiani che rimane a terra, fatto che provoca qualche protesta da parte del pubblico di casa. Osellieri da una parte e Carpani dall’altra reggono il gioco delle rispettive squadre nelle metà campo offensive. I granata rimangono avanti, e la zona di Anzola non spaventa Osellieri, che infila una tripla; risponde però Simone Parmeggiani che tiene a contatto i suoi con un gioco da tre punti, seguito da Federico Parmeggiani che, con un fallo di Bianchi, trova un altro canestro e realizza dalla lunetta. Si chiude il primo tempo in parità assoluta: 38-38.
Subito in apertura di ripresa l’esperienza di Spampinato fa ritrovare il vantaggio ai bolognesi, con Carpani che continua a trovare il canestro. Kaša ci prova e infila una tripla allo scadere dei 24 secondi da 9 metri. Ma Anzola ne ha di più, e con Simone Parmeggiani firma il massimo vantaggio della partita sul +8, decisivo per il risultato finale, in un match che inizia a farsi nervoso. I granata continuano a subire la difesa a zona avversaria, senza trovare la giusta fluidità in attacco; l’astinenza offensiva è interrotta da un canestro di Osellieri, e il terzo quarto termina con Anzola avanti 55 a 49. La Despar riparte dalla buona chiusura di quarto, ed è più pimpante: Bianchi ritrova il canestro e Zaharia non fa passare nessuno in difesa. Anzola non segna più, e Marchetti, che chiude con la seconda doppia doppia in due partite (11 punti e 10 rimbalzi), fa la differenza a sotto i ferri. Zaharia è in fiducia anche al tiro dalla media distanza, e trascina la Despar a un solo punto di distacco. Il parziale di 6 a 0 per i granata è interrotto dal canestro di De Ruvo, ma Canelo con una tripla riporta la partita in parità assoluta a quota 57. La 4 Torri sembra accusare però lo sforzo della rimonta, e Anzola torna avanti di 8 punti. Il finale è bollente, con i granata che trovano le energie per riportarsi con i canestri di Osellieri, Marchetti e Kaša nuovamente a ‒1: 65 a 64. I due liberi di Simone Parmeggiani portano sul 67 a 64 Anzola: la 4 Torri ha la palla per trascinare la partita al supplementare, ma non trova i tre punti.
Si chiude così una partita bella e intensa. Nonostante una sconfitta che ha visto la Despar 4 Torri non riuscire ad afferrare due punti pesanti in casa di una delle compagini favorite del campionato, la squadra ha dimostrato di essere presente e unita nei momenti di maggiore difficoltà, anche senza la guida del proprio capitano Demartini. Adesso per coach Fels e i suoi ragazzi ci sarà il tempo per recuperare energie fisiche e mentali, sfruttando il turno di riposo della terza giornata di campionato: il prossimo appuntamento è fissato per sabato 30 ottobre, quando al Pala 4T arriverà il Granarolo Basket Village, che ieri sera ha perso a Casalecchio per 68 a 44.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *