DESPAR4T: tutto facile con Omega Bologna

Quarta vittoria consecutiva e terzo posto a due punti dalla vetta della classifica


Omega Basket Bologna 71 – 99 Despar 4 Torri
(19-12; 42-49; 62-68)
Omega Basket: Conidi 8, Mazzoli 1, Torricelli F. 1, Guazzaloca 18, Malagoli 9, Bianchini
(c) 3, Ceccolini 6, Salsini, Rizzatti 6, Tazzara 15, Torricelli R. 4. All.: Nanetti.
Despar 4 Torri: Cavazzoni, Marongiu 1, Osellieri 25, Bianchi 6, Magnolfi 8, Canelo 23,
Marchetti, Demartini (c) 12, Kaša 10, Zaharia 14. All.: Fels.
Arbitri: Pellegrini, Puliti.
Quarta vittoria consecutiva per 8 punti dei 10 complessivi in classifica. Dopo un avvio di
campionato non all’altezza e con tante difficoltà, la Despar 4 Torri di Fels e Marianti Spadoni
sembra aver trovato le proprie geometrie e i propri ritmi di gioco che, con pazienza, le hanno
permesso di chiudere il girone d’andata della prima fase di C Silver al terzo posto, a soli due
punti dalla vetta della classifica guidata da Anzola e Correggio. Dopo Scandiano, Novellara e
Casalecchio, sabato sera anche il fanalino di coda Omega Basket Bologna ha dovuto cedere il
passo ai granata per 71 a 99, in una sfida, però, che ha raccontato molto di più di quanto
possa dire il passivo finale di 28 lunghezze, dal momento che all’inizio dell’ultimo periodo i
padroni di casa erano ancora ampiamente in partita.
Il match si avvia in modo molto incerto per entrambe le squadre, e vede la 4 Torri in netta
difficoltà. Gli ospiti, infatti, sbagliano numerosi tiri da sotto canestro e subiscono a rimbalzo
difensivo; inoltre, la sterilità granata in fase offensiva consente a Conidi di allungare sul +10.
Osellieri (che ritorna ai suoi alti livelli con 25 punti complessivi, 5 recuperate e 3 stoppate),
subentrato a Magnolfi, tiene vivi i suoi, e la scelta di Fels di schierarsi a zona fa rosicchiare
qualche punto alla Despar, che si riporta a 4 lunghezze di distacco dai bolognesi i quali, però,
con una tripla appoggiata al tabellone chiudono il primo parziale sul 19 a 12. Tutta un’altra
storia il secondo quarto, nel quale la 4 Torri mette a referto ben 37 punti, sostenuta da una
difesa più intensa ed efficace. Si sblocca Kaša, Osellieri continua a segnare e Omega piomba
nel buio. In una serata in cui Kaša e Marchetti mostrano di essere decisamente sottotono e
non al meglio fisicamente, ci pensa Zaharia, con una prestazione da 14 punti e 11 rimbalzi, a
riagganciare i bolognesi, seguito poi da Osellieri che firma il sorpasso sul 21 a 19. Tiri
ravvicinati sbagliati e palle perse da parte di Omega fanno sì che la Despar possa colpire in
contropiede: Bianchi, Kaša, Magnolfi e Zaharia, che si fa sempre trovare al posto giusto e al
momento giusto sugli scarichi dei compagni, in un baleno scavano un solco di 12 punti di
vantaggio. I padroni di casa non vogliono arrendersi facilmente, ma per loro piove sul
bagnato quando, in un rimbalzo solitario, Malagoli si fa male all’altezza della caviglia ed è costretto a lasciare il campo terminando anzitempo la sua partita; tuttavia, dopo la schiacciata del nuovo +12 di Zaharia, Omega rimane in corsa e Tazzara da tre punti fissa il parziale a metà gara sul 42 a 49 per la Despar. Come già capitato, la 4 Torri subisce il terzo quarto: frenetica in attacco, distratta in difesa. Omega si rifà sotto di 2 lunghezze; dall’altra parte, nei primi 4 minuti di periodo, solo 3 punti per la Despar e tutti siglati da Demartini. Nella difficoltà, i granata si affidano ai propri veterani: sono Canelo e capitan Demartini che, con pazienza, ricostruiscono il nuovo vantaggio di 12 punti sul 63 a 51, spegnendo l’abbrivio di Omega, ma solo per un momento. Guazzaloca e Conidi riportano i bolognesi sotto di 4 lunghezze e accendono il pubblico di casa. Sono ancora Zaharia e Osellieri a rispondere, ma ​Guazzaloca non ci sta e appoggia allo scadere della terza sirena di partita i due punti del 62 a 68. È l’ultimo sussulto di Omega, che nel quarto periodo alza bandiera bianca sotto i colpi della Despar, che non riesce a contrastare neanche con la difesa a zona. Canelo, Osellieri, Magnolfi e Demartini piazzano l’allungo decisivo. Nel finale c’è spazio anche per i giovani della Despar Cavazzoni e Marongiu, che trova il suo primo punto stagionale in campionato. La Despar continua a segnare e ormai la partita non ha più molto da raccontare, in attesa solamente del risultato finale sul tabellone, che sentenzia il +28 per i granata: 71 a 99.
Buone notizie, dunque, per la 4 Torri, non solo dal campo, ma anche dalla classifica. Dopo
nove giornate la Despar si trova al terzo posto a sole due lunghezze di distacco da Anzola,
che vincendo contro Correggio ha agguantato proprio i reggiani al vertice, e a pari punti con il CVD Casalecchio, uscito da una brutta sconfitta casalinga contro la Rebasket, prossima avversaria della 4 Torri per la prima giornata del girone di ritorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *