Despar4T vittoria al fotofinish a Montecchio(74-77)

I ferraresi riprendono a vincere

La Despar 4T compie la missione assegnata dal ventiduesimo turno di campionato, guadagnare due punti nell’insidiosa trasferta di Montecchio dell’Emilia. Nonostante le distanze in classifica rendessero i granata favoriti, il campo di Montecchio non era certo di quelli agevoli, ne sa qualche cosa il Fiorenzuola che due settimane fa ci ha lasciato le penne. La trasferta inizia con una situazione fin qui mai vista, o meglio mai successa dall’avvento alla guida dei granata di coach Cavicchioli. Causa un malanno di stagione a dare forfait all’ultimo minuto è stato proprio il coach bolognese, porte aperte quindi alla conduzione del suo vice Paggetti. La partita scorre su binari di sostanziale parità per i primi due quarti nei quali però la Despar non mostra difficoltà eccessive nel precedere, almeno nel punteggio, i padroni di casa. Il primo quarto, finito sul 15 a 19, mostra un segno inequivocabile della forza granata di quest’anno, saranno infatti ben 8 giocatori granata ad insaccare i diciannove punti messi a segno. Anche il secondo quarto non sembra far presagire particolari problemi per la 4T e se si esclude la parte centrale del quarto, è sempre la 4T a condurre le danze che chiude sul 31 a 36 con un tiro in sospensione di Ranzolin. Dopo un acceso post secondo quarto, che a cronometro fermo vede un pesante richiamo dell’allenatore di casa agli arbitri, la partita riprende il suo corso. Ci si aspetta, da un momento all’altro, l’accelerata della 4T ma ciò non avviene e anzi, dopo il massimo vantaggio raggiunto dalla squadra condotta da Paggetti (+9 al 5 minuto), qualche cosa s’inceppa nei meccanismi granata. Da quel momento prende forza la rimonta di Montecchio che con un break perentorio va a chiudere su di 4 (59 a 55) il terzo quarto lasciando ai granata la miseria di cinque punti negli ultimi 5 minuti. E’ chiaro che qualche cosa dovrà cambiare se i granata vorranno portare a casa i tanto utili due punti in palio. L’attesa però non è sodisfatta. Montecchio, continuando con l’abbrivio dell’ultima parte del quarto, mostra decisamente i muscoli e allunga fino al più 10 del sesto minuto. In pochi a quel punto potevano pensare a una rimonta granata ma, come ci ha abituato il gruppo di quest’anno nulla è mai, o quasi mai, definitivo. Ed è così che una provvidenziale bomba di Chiusolo sblocca i muscoli ai ferraresi. E’ il “la” che darà inizio ad una nuova fase, quella della grande rimonta. Paggetti gioca la carta della squadra bassa e ottiene il fine sperato. La ricerca dell’uno contro uno porta al risultato di ottenere molti tiri dalla lunetta e il 32 su 36 dalla linea della carità sarà infine, forse, l’arma vincente della Despar. La rimonta si materializza su 72 pari ad un minuto dalla sirena finale. E’ cambiato il vento e ora le vele sgonfie sono quelle dei padroni di casa che non riescono più a trovare fluidità nell’andare a canestro. La Despar mette la freccia e conduce in porto (74 a 78) una gara diventata, a un certo punto, molto difficile. Bene anche l’esordio come head coach di Alessandro Paggetti. Con i due punti si consolida la classifica e si rinforza l’idea che, arrivando ai play off con uno stato di forma buono, la squadra di Ferrara, pur non partendo da favorita, potrà far del male a chiunque.

POL. ARENA – DESPAR 4T 74-78 (15-19, 16-17, 28-19, 15-23)

POL. ARENA: D. Grisendi 19:14, A. Di Noia 33:14 11, M. Brogio 19:48 8, A. Negri 26:02 13, S. Basso (c) 23:53 16, I. Lombardi 20:45 8, I. Conte 24:00 5, F. Ricco’ 8:01 3, M. Maggi 24:59 10, S. Fava, M. Borghi, I. Corrias. All. D. Cavalieri

DESPAR 4T: M. Chiusolo 34:37 13, N. Ranzolin 22:35 6, M. Nanni 17:02 4, S. Parmeggiani 34:32 22, M. De Ruvo 26:29 4, F. Brandani (c) 15:43 8, G. Paccagnella, P. Ballardini 18:17 3, G. Ghedini 24:24 16, S. Verde, E. Pederzini 6:16 2. All. A. Paggetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *