Di Maio a Ferrara per gli azzerati di Carife

Il movimento Cinque stelle ha deciso di rivolgersi alla Corte europea dei diritti dell’uomo, per tutelare i diritti dei risparmiatori e delle imprese che hanno perduto i propri risparmi, investiti nella vecchia Cassa di risparmio di Ferrara e azzerati dal Decreto salva banche di novembre 2015.

Annunciano, i grillini, azioni legali collettive con l’obiettivo di di ottenere il risarcimento totale del danno subito da coloro che hanno perduto il proprio denaro, obbligazionisti subordinati e azionisti della vecchia Carife.

Il progetto del Movimento Cinque stelle è stato presentato oggi nel pomeriggio, presso la sala Congressi dell’Hotel Duca D’Este: presenti diversi esponenti del Movimento Cinque Stelle, tra cui Ilaria Morghen, Consigliera comunale a Ferrara, e Luigi Di Maio, deputato e vicepresidente della Camera dei deputati oltre a Vittorio Ferraresi, deputato eletto a Ferrara del Movimento.

“Stiamo ricorrendo alla Corte Europea – dicono i grillini in una nota pubblicata sui internet – per tutelare i risparmiatori danneggiati dal dissesto delle banche colpite dal bail-in, inclusa CARIFE, evidenziando le omissioni dello Stato italiano in loro difesa. Riteniamo, infatti, che chi doveva controllare, come Bankitalia e Consob, non lo abbia fatto e chi doveva tutelare il risparmio, cioè lo Stato, nemmeno”.

Un pensiero su “Di Maio a Ferrara per gli azzerati di Carife

  • 12/03/2017 in 0:41
    Permalink

    Qualcuno ci prova…
    Qualcuno no
    Tanti tacciono
    Noi ci siamo

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *