“Diagnosi locale di sicurezza urbana”: un’inchiesta sulla situazione a Ferrara

Sono stati presentati questa mattina in Sala Arengo a Ferrara, i risultati di una ricerca sulla sicurezza urbana in città, svolta con il sostegno ed il collaborazione con l’Area Sicurezza Urbana e legalità della Regione Emilia-Romagna.

Dalle due indagini svolte, la prima sulla serie storica dei reati tra 2007 e 2017, la seconda sulle opinioni in materie dei cittadini, è uscito il ritratto di una città, che nonostante il numero inferiore dei crimini rispetto ad altre città capoluogo di provincia in Emilia-Romagna ed alle medie regionali, continua a manifestare preoccupazione ed una certa dose di paura.

Sono diversi i punti di vista emersi dalla ricerca sulla sicurezza urbana, alla presenza di numerosi interlocutori. Tra rappresentanti delle istituzioni, della stampa locale e della ricerca, una delle analisi più attese è stata quella di Rossella Selmini, criminologa dell’Università del Minnesota, che ha tracciato un dettagliato profilo della situazione ferrarese.

A coordinare il dibattito, dove non sono mancati momenti di forte confronto, il responsabile Area Sicurezza Urbana e Legalità della Regione Emilia Romagna Gian Guido Nobili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *