Digiuno per il sovraffollamento del carcere

Il portavoce degli ecologisti e le reti civiche e Verdi europei, Leonardo Fiorentini, domani, sabato 10 novembre, aderirà alla mobilitazione nazionale che ha indetto una giornata di digiuno per protestare contro il sovraffollamento delle carceri.

“La soluzione al problema non è di certo l’ampliamento delle carceri – spiega Fiorentini – ma cancellare le norme che impediscono l’uscita dei tossicodipendenti. In carcere finiscono sempre gli ultimi, i poveracci. Come se la detenzione fosse utilizzate come una sorta di discarica sociale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.