Dilettanti: derby tra Gualdo Voghiera e Mesola

dilettanti

Big match in Prima tra Basca e XII Morelli

E’ sempre più difficile dire quale sia la migliore delle nostre in Eccellenza. Per trovare la prima delle ferraresi bisogna scorrere la classifica sino a metà e andare ancora un po’ più sotto. Si tratta dell’Argentana che per esempio nella quindicesima giornata gioca fuori con il Conselice per uno scontro che sa di salvezza. Poi viene il Sant’Agostino che anche lui non sta messo bene. I ramarri con un attacco completamente da rifare ospitano l’ostico Granamica che invece se la passa bene e si trova nella zona medio alta della graduatoria. E ancora più giù c’è la Portuense che con mister Buriani non ha mai perso, ma nemmeno vinto. I rossoneri fanno visita al fanalino di coda Cattolica e non è detto che non ci riescano. Infine, la Copparese va contro ogni pronostico affrontando in casa la vicecapolista Sampierana. Scendendo in Promozione, nel girone B, la Centese di mister Turriziani gioca fuori col Faro Coop. Nel girone C, il Mesola ospita il Gualdo Voghiera nel derby di giornata che attirerà l’interesse dei curiosi; le due squadre lottavano per il campionato di Prima giusto un anno fa. Poi, il Reno Centese vuole rialzare la testa in casa col Borgo Panigale, così come il San Carlo vuole tre punti tra le mura amiche con lo Sparta Bolognese. Infine, il Codifiume cerca gloria in casa col Reno. La Prima categoria scende in campo oggi per la tredicesima giornata di andata; fischio d’inizio alle ore 14,30. La capolista Casumaro gioca in casa contro il Funo per mantenere la vetta e magari allungare ancora. Il Basca, nonostante le difficoltà, non molla la presa e prova a tenere il passo della prima della classe affrontando fuori casa un XII Morelli in cerca di punti per restare sul podio. Al Molinella, terzo in classifica a pari merito, tocca il Boncellino Bagnacavallo. Bella sfida anche per il Bentivoglio quinto in classifica che gioca fuori casa con la Real Fusignano; anche in questo caso, l’incontro è all’insegna dell’incertezza. Ed ecco il Gallo di mister De Furia che ospita un Galeazza dal cammino altalenante. Il Consandolo, da par suo, gioca tra le mura amiche con un Tresigallo sempre più in crisi. Dopo l’enfasi iniziale, gli argentani hanno un po’ rallentato il ritmo, mentre i verdeoro devono per forza invertire la rotta ed uscire dalle pericolose sabbie mobili in cui si sono infilati. La pericolante Poggese ospita una Bevilacquese meno euforica. Scontro salvezza anche tra Codigorese e Bosco coi mesolani che sono pronti a cambiare volto dopo la riapertura del mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *