Dilettanti: esordio di Barbi sulla panchina della Centese

Eccellenza turbolenta, cambiano le panchine come le foglie sugli alberi in autunno. Ultima a farlo è stata la Centese passata adesso nelle mani di mister Barbi alla prima esperienza di allenatore, dopo aver difeso i colori biancazzurri da centrocampista. Nel girone A deve affrontare per la nona giornata una Virtus Pavullese arrembante che la segue ad una sola lunghezza di distanza. E che dire della Copparese, passando al raggruppamento B, che tra alti e bassi, due vittorie, tre pareggi e tre sconfitte fino a questo momento, affronta lo scontro salvezza in trasferta col Cattolica, mentre l’Argentana cerca il primo risultato utile con mister Mastrocinque. Peccato che i granata trovino sulla loro strada l’ostico e temibilissimo Calderara che cerca punti nella lotta promozione.
Passando alla Promozione, sono in casa le nostre battistrada Portuense e Codifiume, le due ammiraglie che inseguono i primi posti della classifica. Non sorprendono i rossoneri che attraversano un ottimo periodo affrontando un Bagnacavallo che, graduatoria alla mano, potrebbe nascondere non poche insidie. Gli ospiti di turno sono sì nella medio bassa classifica, ma subiscono pochi gol e al Bellini potrebbero arrivare per una barricata in difesa. Gli argentani, dal canto loro, ancora rammaricati per la vittoria sfumata nel turno infrasettimanale a pochi secondi dalla fine e vogliono rifarsi subito con l’Anzolavino. L’unico dubbio è la tenuta atletica della squadra apparsa sfinita dal massacrante tour de force imposto dalla Coppa. Intanto, il Sant’Agostino va a Minerbio per giocare con la matricola Granamica e il Reno Centese, sotto esame per gli ultimi brutti risultati, fa visita al Lavezzola.
In Prima categoria, per la settima di andata, un rabberciato Comacchio Lidi privo anche di bomber Gentile e con un fuoriquota tra i pali prova a superare indenne l’ostacolo Baura. Il Consandolo, confidando nello stato di grazia dell’immarcescibile Gaggiani, gioca con un Galeazza sì in crisi, ma con giocatori di spessore in grado ancora di fare la differenza. Occhi puntati anche sulla Poggese che affronta in casa la Bevilacquese con l’obbligo di fare risultato pieno. Momento d’oro per il Gualdo Voghiera di mister Labardi potrebbe allungare la striscia positiva nella trasferta di Galliera. Per il resto, il San Carlo gioca a San Pietro in Casale col Basca, il Mesola fa gli onori di casa al Tresigallo, la Codigorese riceve il XII Morelli e il Gallo fa visita al Gorino.
foto dilettanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *