Dilettanti: le trattative di luglio

In Eccellenza, la neopromossa Argentana non ha ancora trovato il suo ‘Pirlo’ dopo la partenza di Semeraro e manca ancora la prima punta. Due le principali trattative, si tratta di Colombani (Montecchio Maggiore) per la mediana e Padovani (Massa Lombarda) per l’attacco. In panchina confermato mister Benini.

La Copparese è ancora senza allenatore, anche se il candidato principale è l’ex Lazzari. Alla presidenza dovrebbe essere confermato Montanari, mentre in alternativa c’è Bassi. Si cerca di confermare la rosa dell’anno scorso, ma Pittulaga potrebbe andarsene all’Imolese

In Promozione, a Masi Torello non c’è ancora il nuovo allenatore. Nessun arrivo, anche se piace Granata dell’Argentana, e alcune partenze tra cui quella del difensore Zilli passato alla Bondenese. La buona notizia è che i torelli sono riusciti a fare la società.

La Bondenese conferma Mottola in panchina e cerca rinforzi low cost. La scommessa potrebbe essere il rilancio di Morgan Nani nel vertice alto del centrocampo, ma bisogna fare i conti col dopo terremoto e ai tanti partenti (tra cui Freddi, Vertuani e Mantovani) alla volta del Veneto.

La Centese fa sul serio. Farolfi confermato in panchina, ceduto Desiato al Comacchio Lidi, si punta sui giocatori di esperienza prima di pensare ai fuoriquota. Tra gli arrivi eccellenti si segnala Barbi dal Crevalcore e il difensore Gjinaj dal Calderara.

Il Gualdo Voghiera fa sul serio. La matricola, riaffidata a mister Cervone, tiene tutti i big dell’anno scorso e sistema la difesa, orfana di Menegatti e Commodi, con l’acquisto di Rosatti dal XII Morelli.

La Portuense (che spera nel ripescaggio in Eccellenza sino al 25 di questo mese) punta ancora su mister Buriani. Nessun arrivo di grido ma tante trattative tra cui Macchia e Valandro da Lapecer e Conselice.

Il Reno Centese perde Forghieri passato al Sant’Agostino. La rosa è la stessa dello scorso anno con Battaglioli in panchina. Pochi arrivi e perlopiù rientri per fine prestito.

Il XII Morelli, causa crisi e terremoto, perde molti petali, ma punta sull’entusiasmo del neodiesse Santeramo per restare in categoria. Il primo colpo di mercato è la possente punta Pasti (nella foto) dal Progresso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *