DIMEDIA AQUILE: ARRIVA IL BIS

DIMEDIA AQUILE FERRARA – SENTINELS ISONZO 44-34(7-7)(14-14)8(14-0)(9-13)

Non è rimasto sicuramente deluso chi domenica ha voluto trascorrere il pomeriggio godendosi il sole primaverile ed un’avvincente partita di football sugli spalti del Mike Wyatt Field dove le Dimedia Aquile dopo oltre 3 ore di battaglia hanno avuto ragione dei Sentinels Isonzo stavolta senza dover ricorrere all’overtime, ma comunque al termine di una partita tiratissima e a lungo in bilico nel risultato. Partono bene i Sentinels di coach Degrassi che approffittano della prima distrazione della difesa estense per pescare il ricevitore Mattiussi su pass di Arduino e volata di 50 yards per il primo td della giornata; punto addizionale di Savi e 7 a 0 per gli ospiti. Non si fa però attendere la risposta dei padroni di casa e dopo una bella corsa di Paganini è il giovane runningback Scalambra a volare in end zone per il td del pareggio con Romagnoli che piazza il punto addizionale. Sul successivo kick off estense lo special team di casa provoca il fumble al ritornatore dei Sentinels e recupera palla con l’attacco estense in posizione favorevolissima per un secondo affondo ma il primo pass di Cavallino diretto a Mingozzi finisce tra le mani del conrerback isontino con l’attacco ospite che per fortuna non fa danni anzi ridà palla a Cavallino e soci già nella propria metà campo. Ancora una volta però gli dei del football non sono favorevoli e Cavallino viene nuovamente intercettato; lungo drive d’attacco per i Sentinels che si conclude all’inizio del 2° quarto con un nulla di fatto e stavolta le Dimedia Aquile passano ai fatti con un Romagnoli in gran spolvero anche oggi (all fine il suo personalissimo tabellino dirà 2 touch down, 1 field goal e 5 trasformazioni segnate) che va a segno per il sorpasso del 14 a 7. A 5 minuti dall’intervallo si riaccendono i fuochi per i Sentinels che vanno a segno con corsa di Alimonda e recuperano subito palla sul successivo kickoff tornando di nuovo in attacco senza sprecare l’occasione con Arduini che pesca Brandolin su passaggio per il sorpasso, dopo la trasformazione, del 21 a 14. Le Aquile però stanno imparando molto in questo duro campionato e con freddezza costruiscono un bel drive che percorre tutto il campo finché Cavallino nella red zone dei Sentinels non lancia un bel pass per Maccagnani che lo strappa letteralmente alle mani del difensore mentre entra in end zone con Romagnoli che aggiunge il punto addizionale e manda le squadre al riposo sul 21 pari. Nella ripresa le Aquile prive di Paganini e del lineman Orlandi infortunati , iniziano in con la difesa che fatica a contenere le sfuriate offensive dei Sentinels fermati solo vicino alla red zone estense da dove parte l’attacco di Mantovani che con un unica bella corsa d Mingozzi per 60 yards trova subito la strada del touch down e le Aquile che si riportano di nuvo in vantaggio per 28 a 21 con il +1 di Romagnoli. Il 3° quarto prosegue all’insegna dei padroni di casa con Romagnoli che aggiunge altri 7 punti al tabellone e le Dimedia Aquile si trovano a condurre 35 a 21. Chi pensava sugli spalti che la partita fosse ormai finita si sbaglia e nell’ultimo quarto riaprono i giochi i Sentinels con un pass di Arduini per Agostinis a cui si aggiunge la trasformazione da 1 e gli ospiti accorciano le distanze. Gli estensi cercano la via del td ma si devono accontentare del field goal del solito preciso Romagnoli per un abbastanza tranquillo 38 a 28 ma la difesa ferrarese priva di diversi titolare e affaticata da quasi 3 ore di partita non riesce a contenere l’attacco isontinoo che accorcia di nuovo sempre con l’accoppiata Arduini – Agostinis. Non riesce la trasformazione da 1 e il punteggio si ferma sul 38 a 34 per le Aquile: giocoforza per i Sentinels con la partita vicina al termine, cercare di recuperare palla con un on side kick ma lo special team di casa è attento e controlla l’ovale ridando palla a Cavallino e soci sulla metà campo. Ultima cavalcata per l’attacco estense che vuole chiudere la partita e nella red zone ospite Cavallino trova le mani di Ghironi per il td del 44 a 34 che mette al sicuro il risultato e da’ alle Aquile la primo vittoria casalinga e seconda consecutiva con la squadra di coach Mantovani che pareggia il record di vittorie e sconfitte, si scrolla dalle ultime posizioni del girone e agguanta il 3° posto alle spalle di Mastini Verona e Saints Padova (ironia della sorte, domenica i Saints hanno battuto i Cavaliers Castelfranco con lo stesso punteggio di 44 a 34 ). Ora due settimane per riprendersi prima di ospitare in casa i forti Mastni Verona, capolista del girone che scenderà a Ferrara sabato 6 aprile con kick off previsto per le 15.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *