Dipendenti Provincia Ferrara: “Bonaccini salvi i nostri posti”

castello_pp

Il nuovo presidente della regione deve salvaguardare i nostri posti di lavoro, ed anche le nostre professionalità: è questo il succo dell’appello che i dipendenti della provincia di Ferrara lanciano a Stefano Bonaccini, in vista dell’incontro con i nove presidenti di provincia della Regione Emilia Romagna da lui stesso convocato per domani. Un appello che nel giro di un paio d’ore, questa mattina, ha raccolto duecento firme circa, e altre ne sta raccogliendo.

Dicono i dipendenti di Ferrara: la regione Emilia Romagna alle province ha delegato varie funzioni nel corso della propria storia, e questo ha fatto sì che le province stesse sviluppassero al proprio interno uffici appositi e professionalità specifiche. Ora tutto questo rischia di essere messo in discussione, non solo dalla riforma delle province firmata dal sottosegretario Delrio, ma anche dalla legge di stabilità “che prevede – dice il documento inviato oggi alle redazioni – consistenti tagli del personale di Province e Città Metropolitane con l’attivazione di procedure di mobilità dall’esito incerto”.

Insomma , è necessario trovare delle soluzioni, e il neo presidente Bonaccini deve farlo entro breve: è tempo di uscire dalle incertezze e mettere in chiaro quali servizi le province in futuro saranno veramente in grado di erogare ai cittadini. L’obiettivo è ottenere delle prime risposte già da domani, quando Bonaccini vedrà i presidenti di provincia in un incontro che si preannuncia molto difficile.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.