Discoteche: incontro sulla sicurezza a Ferrara

01 discoteche controlli antidroga-1Serve una cultura della vita che contrasti quella dello sballo. A dirlo è il presidente provinciale del sindacato italiano dei locali da ballo che ha incontrato il questore di Ferrara.

“E’ necessario lavorare in sinergia nel prossimo futuro, per realizzare incontri pubblici di informazione e prevenzione in spazi istituzionali, ma anche direttamente nei locali da ballo, oltre alla proposta di creare una sorta di regolamento d’uso (così come avviene negli stadi) che informi e sensibilizzi l’avventore sulle problematiche e sui rischi connessi all’uso ed all’uso di stupefacenti ed alcool”. Sono le parole di Michele Moretti, presidente provinciale del Silb, il Sindacato Italiano Locali da Ballo che fa parte del sistema Confcommercio. Moretti ha incontrato il Questore della provincia di Ferrara Antonio Sbordone per fare insieme una sorta di fotografia dei locali della città e della provincia di Ferrara.

“Nel Questore abbiamo trovato un interlocutore attento e sensibile alle problematiche – ha dichiato – l’obiettivo finale è quello di ottenere un divertimento il più possibile sano ed informato, di proporre in definitiva una cultura della vita che contrasti quella dello sballo”. L’incontro nasce dopo i fatti di cronaca dell’ultima estate, in particolare dopo la morte del giovane avvenuta al Cocoricò di Riccione, locale chiuso dal questore di Rimini per quattro mesi e che recentemente – a onor di cronaca – è uscito proprio dal Silb, con una nota in cui comunicava che “la politica intrapresa in questi anni dal sindacato non ha prodotto i risultati necessari per garantire agli imprenditori delle discoteche la giusta tutela di fronte ad eventi che non possono essere attributi alla responsabilità dei gestori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *