“DiverSiAmo” il Festival delle Arti contro l’omotransfobia domani alle 10 con studenti di tre Istituti in Sala Estense

Domani, martedì 17 maggio dalle 10 alle 12,30 in Sala Estense (piazza Municipio 14, Ferrara), in occasione della giornata internazionale contro l’omotransfobia, si terrà la manifestazione “DiverSiAmo – Festival della Arti contro l’omotransfobia” promossa da Arcigay Ferrara Gli Occhiali d’Oro in partnership con gli Istituti Comprensivi Cosmè Tura e C. Govoni e con l’IIS Luigi Einaudi e in collaborazione con l’Associazione H18 e con il patrocinio del Comune di Ferrara.

Programma del Festival

Ore 9.30 accoglienza classi

Ore 10 Saluti Istituzionali

Assessora Dorota Kusiak

Dirigente scolastica Marianna Fornasiero

Dirigente scolastica Anna Bazzanini

Dirigente scolastica Cristina Corazzari

Ore 10,30 Presentazione e rappresentazione delle opere in gara

Ore 12,00 Premiazioni

Si intitola “DiverSiAmo” il Festival delle Arti contro l’omotransfobia, che si terrà domani, martedì 17 maggio (ore 10-13) in Sala Estense di piazza Municipio 14, a Ferrara, a cura di Arcigay Ferrara Gli Occhiali d’Oro e con il patrocinio del Comune di Ferrara in occasione della Giornata contro l’omotransfobia.

In occasione della giornata internazionale contro l’omotransfobia, martedì 17 maggio dalle 10 alle 13 nella Sala Estense di Ferrara si svolgerà DiverSiAmo Festival delle Arti contro l’omotransfobia promosso da Arcigay Ferrara Gli Occhiali d’Oro in partnership con gli Istituti Comprensivi Cosmè Tura e C. Govoni e con l’Its Luigi Einaudi e in collaborazione con l’Associazione H18.

Il Festival, patrocinato dal Comune di Ferrara, rappresenta la fase conclusiva del progetto DiverSiAmo Azioni di promozione di una cultura plurale della diversità e della non discriminazione finanziato dalla Regione Emilia Romagna in quando tra i vincitori del bando promosso dall’assessorato alle Pari opportunità regionale. Il progetto è stato realizzato nei tre istituti scolastici e ha coinvolto più di 1000 studenti di età compresa tra gli 11 e 16 anni in un percorso formativo ed esperienziale volto a fornire strumenti che favoriscano il riconoscimento e la decostruzione di stereotipi e pregiudizi fondati sull’identità di genere e l’orientamento sessuale, al fine di contrastare il replicarsi di fenomeni di discriminazione, di macro e micro aggressioni ai danni di persone LGBTI+, in particolare giovani e giovanissimi in età scolare. Il progetto ha previsto una formazione frontale, seguita da focus group, sul tema dell’identità sessuale che ha coinvolto 15 classi della scuola media Torquato Tasso, 15 classi della scuola media Cosmè Tura e 5 classi dell’Istituto Luigi Einaudi. La formazione è stata propedeutica alle attività laboratoriali che, attraverso i linguaggi del fumetto, del cinema, del teatro e della fotografia, hanno condotto i ragazzi e le ragazze in un percorso di rielaborazione dei temi trattati e di produzione di opere artistiche che saranno le protagoniste del Festival. I laboratori artistici che hanno visto coinvolto tre classi dell’Istituto Einaudi ( 2C, 3C e 3H) tre classi della Cosmè Tura (2G, 2B e 2A ) e un gruppo di studentesse e studenti della Torquato Tasso provenienti da diverse classi, sono stati condottI da professionisti del settore: Massimiliano De Giovanni per il fumetto, Massimo Alì Mohammed per il cinema, Andrea Zerbato per il teatro e Martina Landroni per la fotografia. La collaborazione con le dirigenti e le docenti dei tre istituti è stata fondamentale per la buona riuscita del progetto che vedrà la sua fase conclusiva e di condivisione con la città proprio il 17 maggio, giornata internazionale contro l’omotransfobia. Durante il festival gli studenti presenteranno le proprie opere che verranno valutate da una giuria composta dagli stessi esperti di materia che hanno condotto i laboratori e dalle docenti che hanno coordinato le attività, nello specifico la professoressa Teresa Scaramuzza per le medie Torquato Tasso, le professoresse Emanuela Celeghini e Maria Ulino per la Cosmè Tura e la professoressa Mariangela Russo per l’Einaudi.

La mattinata del 17 maggio vedrà in piazzetta Municipale l’esposizione delle opere fotografiche e a fumetto, in Sala Estense verranno proiettati video, cortometraggi e rappresentate performance teatrali. Al termine della manifestazione saranno premiati i tre lavori di gruppo che riceveranno i punteggi più alti e ci saranno alcune menzioni speciali per gli studenti che si sono distinti per impegno e attinenza al tema.

Il Festival è presentato e condotto da Manuela Macario ideatrice, coordinatrice del progetto e docente e Valeria Ruggeri che ha condotto i focus group nelle scuole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.