Domani alle 16 sulla pagina Facebook delle Gallerie Estensi la conferenza-concerto: “La musica nel Campo di Terezìn”

Una conferenza-concerto dedicata alla musica nel campo di Terezìn, in programma domani, mercoledì 27 gennaio alle ore 16 in diretta streaming sull’account Facebook delle Gallerie Estensi. Il link diretto e gratuito per accedere: www.facebook.com/events/195120182323642. A cura di Pasquale Morgante, docente di Composizione Jazz al Conservatorio Frescobaldi di Ferrara, la conferenza alla Pinacoteca Nazionale di Ferrara sarà accompagnata da interventi musicali degli studenti del Conservatorio, che eseguiranno brani inerenti all’argomento.  L’evento è organizzato dal Conservatorio in collaborazione con le Gallerie Estensi nell’ambito della ‘Giornata della Memoria’.

I temi dell’appuntamento saranno il jazz e la musica “degenerata”, con approfondimenti sulla figura di Coco Schumann e i jazzisti del Campo di Terezìn. Con Erika Corradi, canto e voce recitante, Lorenzo Negroni alla chitarra, Eligio Motolese al contrabbasso e Luca Antonio Di Dio alla batteria.
Ancora poco nota è la storia dei Ghetto Swingers. L’ensemble, nato nel lager di Terezìn, è stato un fenomeno unico a livello musicale e sociale, avvenuto nei campi di concentramento. Il gruppo, infatti, eseguiva apertamente un genere che il regime nazista considerava “Entartete” (ovvero degenerato). Inoltre, i Ghetto Swingers ha contemplato tra i suoi musicisti il chitarrista e percussionista Heinz Jakob (Coco) Schumann, jazzista sopravvissuto all’Olocausto, scomparso tre anni fa.

Durante la conferenza sarà narrata tutta la singolare storia del campo di Terezìn, dei deportati e dei Ghetto Swingers, grazie al supporto di rari video d’epoca, clip, immagini e musica dal vivo. Infatti, sarà presente un piccolo ensemble di musicisti che eseguirà alcuni brani del repertorio dei Ghetto Swingers. Concluderà la conferenza la proiezione di un breve (e quasi introvabile) documentario sulla vicenda del chitarrista ebreo, realizzato dalla regista romana Mara Chiaretti.

Gli argomenti trattati:
– Joseph Goebbels e il rogo dei libri del 1933;
– Il Jazz in Germania tra il 1933 e il 1939;
– Le mostre “Entartete Kunst” ed “Entartete Musik”;
– Il Jazz e la sua estetica nella germania nazista (1939-1945);
– Storia di Terezìn, topografia e sua trasformazione in campo di deportazione;
– La musica e le opere originali a Terezìn;
– Storia dei Ghetto Swingers;
– Heinz Jacob (Coco) Schumann.

Per maggiori informazioni consultare il sito del Conservatorio Frescobaldi: www.consfe.it.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *