Donna morta di freddo, la testimonianza del compagno

tendopoli

Ad attendere i famigliari nella baracca in cui la donna viveva è rimasto il suo compagno. Anche oggi gli è stata offerta ospitalità ma l’uomo ha detto di voler rimanere lì.

Ecco la sua toccante testimonianza.

 %CODE%

Un pensiero su “Donna morta di freddo, la testimonianza del compagno

  • 16/12/2013 in 22:04
    Permalink

    Raf dal grande cuore ,cerca di convincere l’uomo ad accettare di essere accolto nella comunità di viale K che lui dirige .
    Raffaele Rinaldi non è solo ,ma non sono molti quelli come lui.E’ commovente il dialogo tra Raf e l’uomo .
    Una donna è morta per il freddo a Ferrara e questo non è accettabile,un dramma disumano in una città piccola ,con strutture dello stato in pieno abbandono,come la grande caserma militare o l’ospedale Sant’Anna . Nessuno di noi si può tirare indietro ,nessuno si può sentire assolto .

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *