Donne operate al seno: interventi assistiti con animali

Si chiama “Accarezzami il cuore” il nuovo progetto pubblico-privato pensato e realizzato per il benessere della persona – e in particolar modo delle donne operate al seno – attraverso interventi assistiti con i cavalli.

L’iniziativa coinvolge il centro ippico Ali del Vento, ANDOS (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno) di Ferrara, ha la sponsorizzazione di LyondellBasell e il sostegno del Comune di Ferrara ed è stata presentata oggi in via Trigaboli 11, a Cona, dove “Ali del Vento” ha la sede e il proprio maneggio. Proprio quest’anno il centro compie dieci anni.

Il progetto sarà realizzato nel periodo da maggio a ottobre 2022 e la selezione delle pazienti sarà a cura dell’A.N.D.O.S. insieme al PDTA dell’Ospedale di Cona (Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziali). Gli interventi prevedono una prima fase di accoglienza al Centro e una fase preliminare di osservazione: ci si approccia al cavallo dapprima osservandolo nel suo ambiente e imparando a capire le sue modalità comunicative. Seguirà il contatto diretto e una fase di conoscenza diretta tramite il tatto e le attività di grooming, la fase espressiva e di condivisione. Al termine di ogni incontro si condividono con il gruppo le conoscenze acquisite e le sensazioni suscitate.

Tutto il personale è abilitato al lavoro in IAA e regolarmente registrato sul portale digital pet, come da “linee guida nazionali per gli interventi assistiti con animali (IAA)” del 25 marzo 2015.

“Collaborazione tra diverse realtà, attenzione, sensibilità e ascolto delle esigenze, progetti innovativi, contributi di alte professionalità: ‘Accarezzami il cuore’ è tutto questo e ancora di più ed è il frutto di una efficace sinergia”, ha detto il sindaco di Ferrara Alan Fabbri, ringraziando tutti i soggetti coinvolti “per aver organizzato e promosso questa iniziativa che, alla prima edizione, già manifesta il suo valore. Ferrara avvia così un progetto virtuoso che si candida a fare scuola, e potrà essere diffuso anche altrove, continuando ad essere promotrice di buone pratiche.”

“LyondellBasell è attiva sul territorio e supporta progetti sociali che, come questo, nascono da necessità effettive proposte dalle Associazioni che sono impegnate nella comunità”, ha spiegato Antonio Mazzucco, Direttore R&D Centro Ricerche Giulio Natta di Ferrara. “Questa iniziativa è davvero straordinaria e testimonia la grande sensibilità, la grande conoscenza e preparazione con le quali le due Associazioni operano nei loro rispettivi ambiti, e al tempo stesso, è un modo per fare sensibilizzazione sull’importanza della prevenzione”.

“Quando una donna riceve la notizia di un carcinoma alla mammella c’è un coinvolgimento diretto della sfera fisica e psichica”, ha dichiarato Marcella Marchi, presidente A.N.D.O.S. di Ferrara. “La donna – ha aggiunto – è colpita nella sua anima e nella sua femminilità, per questo è cruciale che il processo di riabilitazione sia mirato a ritrovare l’armonia e il benessere psicofisico. Ci auguriamo che gli interventi assistiti con gli animali diventino una cultura diffusa e che questo progetto pilota possa ripetersi ancora in futuro”.

“Gli interventi assistiti con il cavallo sono ancora poco utilizzati nell’ambito della riabilitazione del carcinoma alla mammella”, ha sottolineato Eleonora Gamba, presidente ADS Ali del Vento. “Eppure il cavallo, grazie proprio alle caratteristiche intrinseche dell’animale, alla sua capacità di vivere il “momento, il qui ed ora, permette di scoprire la natura interiore e quindi aiutare a trovare una nuova forza dentro di noi, nuova energia e, naturalmente, benessere.”

(Comunicato Ferrara Rinasce)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.