165 mascherine per il personale del Sant’Anna dal Soroptimist Club di Ferrara

“Il Soroptimist Club di Ferrara, oggi presieduto da Olivia Capozzi, ha destinato 1000 euro all’acquisto di 165 mascherine per gli operatori sanitari di tre reparti del Sant’Anna: Anestesia e Rianimazione Universitaria diretto da Carlo Alberto Volta, Anestesia e Rianimazione Ospedaliera diretto da Roberto Zoppellari e il reparto di Malattie Infettive dell’Università diretto da Carlo Contini, impegnati in prima linea nel contrasto al Coronavirus.
Con questa iniziativa il Soroptimist di Ferrara ha risposto all’invito che L’Unione Italiana del Soroptimist International, associazione mondiale di donne per le donne -che quest’anno compie un secolo di vita- ha rivolto a tutti i Club italiani a partecipare al service nazionale di raccolta fondi a favore degli ospedali dell’intero nostro paese, diretta all’acquisto collettivo di Mascherine FFP2 a protezione degli operatori sanitari.”

Questa la prima parte del comunicato stampa inviato alla redazione di Telestense dalla dottoressa Daniela Fratti, Segretaria del Soroptimist International di Ferrara, che rende nota la donazione fatta dal Club all’Ospedale Sant’Anna di Ferrara, in questo momento di pesante impegno dei suoi professionisti sul fronte Coronavirus.

E’un “piccolo aiuto, aggiunge il Soroptimist, all’attività scientifica e sanitaria ferrarese”, che, però, non si ferma qui.
A confermare, infatti, la scelta del Soroptimist nazionale e ferrarese di essere al fianco della ricerca scientifica, in particolare delle giovani ricercatrici, il Club ha deliberato, pochi giorni fa, “di sostenere con un contributo di 1500 Euro l’attività della ricercatrice Nicole Ziliotto del team del Prof. Francesco Bernardi, impegnata in uno studio dedicato ai marcatori biochimici predittori di microsanguinamenti cerebrali.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *