Dopo il via libera di Ema anche da Aifa l’ok alla ripresa delle vaccinazioni con Astrazeneca.

Dopo il via libera di Ema l’Italia riprende le vaccinazioni anche se si tratta di una ripresa scaglionata nelle varie regioni. Da oggi pomeriggio ripartono con tutta l’Emilia Romagna anche a Ferrara. Per rispondere ai dubbi dei cittadini, questa mattina l’Azienda Usl di Ferrara ha organizzato una conferenza stampa on line in cui il prof. Cuneo, ematologo Unife, ha risposto, affiancato dai vertici aziendali, direttore generale, dottoressa Monica Calamai e direttore sanitario e responsabile della campagna vaccinale a Ferrara, dott. Emanuele Ciotti,  alle domande dei giornalisti .
I benefici del vaccinio AstraZeneca superano ampiamente i rischi eventualmente legati ad Aztrazeneca, questo in sintesi il succo del comunicato stampa diramato ieri pomeriggio dall’Agenzia europea dei medicinali, Ema, a tutti i Paesi europei e alle varie agenzie regolatorie nazionali, confermando che Astrazeneca è un vaccino  sicuro senza limitazioni di età e senza sostanziali controindicazioni per l’uso. Di qui il via libera già da oggi pomeriggio alle 15 anche a Ferrara come in Emilia Romagna …delle vaccinazioni.
Nel corso di una conferenza stampa on line organizzata dall’Ausl provinciale  questa mattina è stato il prof. Antonio Cuneo direttore dell’Unità operativa di Ematologia dell’Azienda ospedaliero-universitaria Sant’Anna, a riassumere il comunicato diffuso ieri pomeriggio da EMA e a  rispondere alle domande dei giornalisti.
Sono 25 i casi registrati di trombosi su 20 milioni di vaccini AstraZeneca somministrati, ha spiegato il prof. Cuneo, che  pur dichiarando del tutto comprensibili le incertezze generate dall’emotività del momento e da una comunicazione molto allarmistica ha ribadito come non ci siano  evidenze che il vaccino AstraZeneca, che copre al 100% le  forme gravi di Covid-19, incrementi il rischio di complicanze tromboemboliche., come del resto confermato questa mattina dal direttore generale Aifa Magrini e dal presidente del Consiglio Superiore di Sanità Locatelli, che hanno comunque aggiunto che  saranno avviati ulteriori studi di cui si avranno risultati e notizie nei prossimi giorni e settimane.
A Ferrara, dove le prenotazioni non si sono mai fermate, come dichiarato dalla dottoressa Monica Calamai direttore generale ausl estense, nel  pomeriggio di oggi saranno vaccinate 475 persone, mentre è previsto entro la settimana il recupero delle ca 1750 vaccinazioni bloccate nei giorni scorsi ,durante i quali , comunque, si è accelerata per guadagnare tempo, la vaccinazione con gli altri vaccini sulle categorie di soggetti vulnerabili e sugli over 80. Ferrara, aggiunge la dottoressa Calamai, fin dall’inizio della campagna vaccinale, ha predisposto liste di recupero, compilate secondo criteri ben precisi, soprattutto anticipando i cittadini già in lista per date successive, liste che stanno funzionando in tutti i 9 punti vaccinali in funzione.
Da lunedì, quindi, si ripartirà con il calendario fissato dalle prenotazioni, senza i lotti sequestrati dall’autorità giudiziaria, per i quali si attende il formale dissequestro,  con due novità:  l’aggiornamento del foglietto illustrativo con il l’inserimento dell’effetto collaterale raro di una forma di trombosi associata al calo di piastrine. e cambiato il modulo per il consenso informato, dove la parte relativa all’anamnesi terrà conto in modo particolare di eventi patologici di una certa gravità verificatitisi nell’ultimo anno anche in  soggetti non preventivamente classificati come fragili, di cui il medico vaccinatore dovrà decidere in che misura tenere conto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *