Hascisc nascosta dietro la targa: arrestato corriere della droga

Dieci chili di droga nascosti dietro la targa dell’auto.

E’ quello che hanno trovato gli agenti della Squadra mobile di Ferrara, ieri, mentre il Giro d’Italia stava passando per Ferrara. L’uomo che la trasportava è finito in carcere, questa mattina l’udienza di convalida dell’arresto con rito direttissimo.

 

 

Pensava di passare inosservato per Ferrara, presumendo che la Polizia di Stato e le forze dell’ordine fossero impegnate nel controllare il regolare passaggio del Giro d’Italia in città.

Ma venerdì attorno alle ore 13, proprio quando i campioni del ciclismo stavano ripartendo dalla città estense, un carrozzaio di 41 anni di origine marocchina e residente a Torino, regolare in Italia e con piccoli precedenti con la giustizia, è stato fermato e controllato dagli agenti della Polizia di Stato mentre si trovava nella sua auto, una Fiat Bravo, in coda in via Ravenna.

Secondo gli agenti, l’uomo era teso e, una volta portato in Questura a Ferrara per accertamenti, nascosto in un vano ricavato dietro la targa dell’auto, gli agenti hanno trovato 10 chili di hascisc suddivisi in panetti che, una volta tagliati, sarebbero diventate dosi che i pusher di strada avrebbero venduto ai clienti e avrebbero potuto fruttare 50 mila euro.

Le indagini proseguono e la Polizia di Stato ora sta cercando di risalire a chi erano destinati quei 10 chili di droga poi sequestrata. Diversi i sequestri recenti e, come conferma Crucianelli, l’allerta deve rimanere alta. L’obiettivo infatti è di intercettare la droga alla fonte dei rifornimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *