Droga grattacielo, diversi arresti. Preso anche rapinatore

E’ finito in carcere Waddah Zagmouri, il rapinatore del market di via Carlo Mayr a Ferrara che lo scorso 26 agosto aveva preso a botte il titolare del negozio mentre tentava di rubare l’incasso della giornata. Dopo mesi, gli uomini della squadra mobile di Ferrara hanno trovato il giovane di 24 anni di origine tunisina ieri nei giardini del grattacielo.

Alla vista degli agenti, Zagmouri è scappato in bici ma è stato fermato poco dopo. Addosso gli è stato trovato quasi un etto di hascisc e la sua situazione si è aggravata: ora si trova in carcere accusato di rapina e detenzione di droga.

Zagmouri era un piccolo spacciatore della zona grattacielo a differenza di un altro pusher di via Oroboni e via Porta Catena, Anis Hamadi, 29enne di origine tunisina, secondo gli inquirenti uno dei più grossi spacciatori di hascisc e di eroina della zona stazione, dove vendeva droga anche ai minorenni.

Si andava a rifornire di sostanze stupefacenti persino a Napoli e proprio tre giorni fa, grazie alle indagini della mobile di Ferrara, Hamadi è stato fermato e arrestato a Secondigliano nel napoletano.

Un altro arresto fuori dai confini ferraresi è avvenuto nei giorni scorsi all’aeroporto di Malpensa a Milano, dove un 35enne proveniente dal Pakistan stava rientrando a Ferrara con 7 etti di eroina nello stomaco, ingoiati sotto forma di 68 ovuli, probabilmente destinati in parte al mercato della droga gravitante attorno alla zona del grattacielo.

Ma questi non sono gli unici arresti all’ombra delle due torri, perché giovedì scorso a finire nella rete della Polizia è stato un giovane spacciatore di origini nigeriane, arrestato in flagranza di reato mentre smerciava una dose di hascisc a dei ragazzi ferraresi.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=804cedda-d920-4d46-a0f5-52e9f58def09&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *