Droga nelle scuole, blitz della Polizia

Il giovane arrestato

Lo spaccio di droga fuori dalle scuole continua a essere una piaga sociale e la Polizia di Stato, dopo aver battuto i luoghi dello spaccio di droga a Ferrara per due giorni, ha messo a segno diversi arresti e sequestri.

Si confondeva tra gli studenti e li aspettava al mattino presto, prima che suonasse la campanella dell’inizio delle lezioni.

Questo faceva, secondo la Polizia di Stato, il giovane di 21 anni di origine nigeriana, incensurato, che si appostava vicino ai cancelli delle scuole superiori di via Canapa e lì avrebbe venduto la droga ai giovanissimi che entravano nell’istituto.

Stanno cambiando gli orari in cui si spaccia la droga, e dalle ore notturne si sta passando agli orari di ingresso e di uscita da scuola, come ci hanno raccontato anche i residenti di piazzale Castellina i quali notano, tutti i giorni, spacciatori che aspettano i giovanissimi nei pressi della stazione dei treni.

Intanto, nella casa del 21enne arrestato dalla Polizia, gli agenti hanno trovato trenta dosi di cocaina e quattro mila euro in banconote, probabilmente provento dell’attività illecita.

Arrestato a Pontelagoscuro

Questa è stata solo una delle operazioni messe a segno dal personale della Questura di Ferrara che, per due giorni, hanno controllato a tappeto le zone dello spaccio in città, trovando persino nascosti, negli anfratti delle Mura degli Angeli, quasi cento grammi di hashish. Arrestato anche un uomo di 44 anni proveniente dalla Tunisia e residente in un’abitazione in via dei Carbonari a Pontelagoscuro, dove gli agenti hanno trovato trentatre dosi di eroina pronte allo spaccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *