Due caccia intercettano aereo sospetto: due “boati supersonici” percepiti a Ferrara – VIDEO

Andrea tosini
Foto di Andrea Tosini (Instagram)

Due forti boati si sono percepiti questo pomeriggio a Ferrara, ma anche a Verona, Modena e Bologna. Si è trattato dell’abbattimento del muro del suono da parte di due caccia che hanno intercettato un aereo sospetto.

Due caccia, due Eurofighter in azione, coordinati dal Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico, hanno intercettato un aereo sospetto che stava sorvolando la Lombardia. Ma quando hanno superato il muro del suono, due forti boati si sono propagati dal cielo su Ferrara, Verona, Modena e Bologna. Paura e preoccupazione nel pomeriggio attorno alle 15.30 quando due boati sono stati percepiti da diversi ferraresi. Su Facebook c’è chi ha scritto che sembrava di rivivere le scosse di terremoto.

L’Aeronautica militare ha fatto sapere che si è trattato di uno scramble reale, non una simulazione. Lo scramble è un termine militare che definisce l’atto di far decollare un caccia intercettore per intercettare e identificare un aereo sconosciuto. Dopo le 15 infatti un aereo civile di linea ha varcato i confini dei cieli italiani senza contattare via radio gli enti del controllo del traffico aereo. Un aereo che dalla Turchia stava raggiungendo Ginevra.

Immediatamente dall’aeroporto militare di Grosseto, in Toscana, sono partiti due Eurofighter che dovevano intercettare l’aereo sospetto. Quando i due caccia si sono trovati all’altezza dell’area tra Ferrara e Verona, hanno virato verso la Lombardia dove era l’aereo, e qui hanno attivato i post-bruciatori. Una manovra che ha provocato il bang supersonico, in italiano boato sonico, ovvero il boato percepito dai ferraresi. E’ il suono generato dalle onde d’urto create da un aereo che si muove, in un fluido, con velocità superiore alla velocità del suono.

La percezione del boato, secondo il portavoce dell’Aeronautica Militare, dipende da tanti fattori: l’intensità dell’aria, la distanza e tanti altri. Sta di fatto che migliaia di persone hanno percepito il bang supersonico. I due Eurofighter hanno intercettato l’aereo di linea all’altezza del lago di Iseo, e quando hanno constatato che non c’era nessun pericolo e si è trattato solo di un difetto di comunicazione, sono rientrati.

 [flv image=”https://www.telestense.it/img-video/caccia-eurofighter.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/caccia-eurofighter-intercettano-aereo_20150128172520.mp4[/flv]

21 pensieri riguardo “Due caccia intercettano aereo sospetto: due “boati supersonici” percepiti a Ferrara – VIDEO

  • 28/01/2015 in 16:10
    Permalink

    I due boati sono stati avvertiti anche a Verona dal sottoscritto e so per certo anche a Mantova..personalmente lavoro in una zona industriale e in azienda è tremato tutto tanto che le persone delle vicine fabbriche e uffici sono uscite per strada a vedere cosa fosse successo..possibile si tratti di due caccia che hanno superato la barriera del suono? ….

    Rispondi
  • 28/01/2015 in 17:07
    Permalink

    sentiti anche nella bassa veronese. E di per certo anche da un amico che si trova a Imola. Sicuramente la storia dei caccia è fasulla.. Chissà cosa nascondono

    Rispondi
  • 28/01/2015 in 17:09
    Permalink

    Ero in giardino e la prima cosa che ho fatto dopo aver saltato per il botto ho guardato in cielo e in effetti c’erano 3 aerei

    Rispondi
  • 28/01/2015 in 17:12
    Permalink

    Io sono ad Ozzano Emilia, si è sentito forte anche qui. Ricordo da piccolo i caccia supersonici, quelli mi parevano diversi..

    Rispondi
  • 28/01/2015 in 17:16
    Permalink

    Lavoro in provincia di Arezzo, a 40 km da Firenze, due boati si sono sentiti anche qua, solo un po’ prima intorno alle 15.15

    Rispondi
  • 28/01/2015 in 17:23
    Permalink

    Bhe mi sembra assurdo ed illogico spaventare milioni di persone per identificare un aereo…sembrava la guerra,e non è proprio il periodo migliore per dare falsi allarmi in quasi tutto il nord Italia,dico solo che mi è tremato l’albero in giardino.

    Rispondi
  • 28/01/2015 in 18:13
    Permalink

    Pochi minuti fa si e risentito di nuovo anche in Borgo Roma,che mentre ero sul balcone e cominciato a tremare tutto

    Rispondi
  • 28/01/2015 in 19:48
    Permalink

    abbiamo sentito anche noi a Bentivoglio, BO, i bambini dell’asilo si sono spaventati

    Rispondi
  • 28/01/2015 in 19:50
    Permalink

    Alle 15.20 2 enormi esplosioni anche su San Giovanni Valdarno, Arezzo, con vetri a tremare e finestre sbattere!!!!! Poi ho saputo anche di Roma e Napoli…… Ma come è mai possibile che 2 bang sonici creati tra Ferrara e Verona si siano sentiti con tale violenza fino a Napoli?
    E’ ovvio che non ci hanno detto tutta la verità………..

    Rispondi
  • 28/01/2015 in 21:09
    Permalink

    Scusate, io sarò anche ignorante, e non colto come quelli dell’ aereonautica, ma un beng sonico non penso che si possa sentire a centinaia di chilometri.

    Rispondi
    • 29/01/2015 in 10:09
      Permalink

      Nel caso di questi due caccia intercettatori, la rotta seguita è stata varia ed articolata nel territorio italiano… per la fisica dei fluidi il boom sonico si genera nel momento in cui l’aereo supera la velocità del suono (1.237,68 km/h) e continua ad esserci finché l’aereo vola supersonico essendo percepito al massimo della potenza quando l’areo passa sopra o nelle vicinanze di chi lo sente… propagandosi poi e progressivamente attenuandosi (secondo uno schema a cono) anche per centinaia di Km, di conseguenza il boom sonico si è sentito a centinaia di Km di distanza perché i due aerei hanno superato la barriera del suono e l’hanno mantenuta fino all’intercettamento dell’aereo sospetto.
      Boom sonico

      Rispondi
  • 28/01/2015 in 21:10
    Permalink

    Abito a Ferrara. Appena udito i 2 boati sono andato sulla terrazza perchè immaginavo di trattasse di aerei. In effetti erano appena passati 2 aerei che lasciavano dietro di loro gigantesche scie bianche. In lontananza un altro aereo che viaggiava in direzione opposta ai 2 e anche questo rilasciava lunghissime scie che sono rimaste ore nei cieli. Se questi 2 aerei non avessero infranto la barriera del suono e fossero passati inosservati l’aeronautica si sarebbe davvero messa in moto così in fretta per giustificare i boati avvertiti da tantissime persone? Ne dubito. Il problema scie chimiche esiste ma è celato dai governi e dai militari. E’ ora di aprire gli occhi e guardare piu’ spesso il cielo! Le scie chimiche esistono e avvelenano!

    Rispondi
  • 28/01/2015 in 23:39
    Permalink

    Io abito a legnago e ho sentito due boati da paura a casa mia

    Rispondi
  • 29/01/2015 in 1:00
    Permalink

    confermo il commento di Claudia,io abito nella provincia di arezzo,Montevarchi…io e la mia amica sentendo il botto pensavamo fosse scoppiata la ruota,ha tremato l’auto…e stasera abbiamo scoperto di questo aereo… 🙂

    Rispondi
  • 29/01/2015 in 1:00
    Permalink

    Sapevo che non avreste pubblicato il mio post che parla di scie chimiche…E’ sempre difficile diffondere la verità!

    Rispondi
    • 29/01/2015 in 9:22
      Permalink

      I commenti ai post non li vede subito perché sono moderati da un moderatore che controlla che il commento non contenga citazioni pornografiche, oscene e link a siti Phishing.

      Rispondi
  • 29/01/2015 in 8:53
    Permalink

    A me piacerebbe che qualcuno mi spiegasse i dettagli per cui un aereo in rotta dalla Turchia a Ginevra viene identificato solo sul lago d’Iseo, a più di mezz’ora dal punto di probabile ingresso nel nostro spazio aereo. E’ andata bene. Ma se era ostile? E’ davvero questo il tempo minimo con cui riusciamo ad intercettare un’ intrusione? Se è così non viviamo in un posto tranquillo.

    Rispondi
  • Pingback: UN AEREO NON IDENTIFICATO…E IL RE E’ NUDO | Blog di Rino Polloni

  • 24/03/2015 in 22:38
    Permalink

    Certo che per identificare un aereo che entra nel nord italia da est a ovest facciamo decollare 2 jet da Grosseto ci credo che si arriva tardi!! questo è il risultato di una precisa follia politica che pensa che lo stato serva solo per dare pensioni sanità e scuola…..(tra l’altro tutte di pessima qualità!) ma perchè non aboliamo tutte le forze armate?

    Rispondi
  • 04/06/2015 in 16:42
    Permalink

    Di bang sonici ne ho sentiti diversi, quando ero ragazzino erano frequenti, questi non lo erano affatto, ci nascondono chissa quale verità con una giustificazione ridicola

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *