E’ ancora caccia al killer: cosa sta succedendo

E’ passata una settimana dall’inizio dell’imponente caccia all’uomo, e probabilmente le ricerche di Norbert Feher dureranno almeno un’altra settimana. Facciamo il punto della situazione all’interno della zona rossa tra Argenta e Molinella.

Continua a essere alta la tensione per chi abita nell’argentano e nella vasta zona ampia quaranta chilometri quadrati che arriva fino a Molinella, seppur sia passata già una settimana dall’omicidio di Valerio Verri e dall’inizio delle ricerche del killer Norbert Feher.

Sempre di sabato, il primo aprile, due settimane fa, il ricercato numero uno in Italia freddò anche Davide Fabbri, il barista di Budrio. Le forze dell’ordine, i carabinieri e i reparti speciali stanno seguendo le piste dei giacigli in cui si sarebbe riposato Feher, il quale, secondo gli inquirenti, avrebbe attraversato anche i fiumi per sfuggire alla cattura.

Corsi d’acqua che, come ha confermato un responsabile del Consorzio di Bonifica Renana, in questo periodo si possono anche guadare facilmente per un uomo addestrato e che conosce bene il territorio come il killer.

Intanto si sta riprendendo Marco Ravaglia, l’agente della Polizia provinciale di 53 anni ferito gravemente da Feher. Tutt’ora è ricoverato e sotto osservazione all’ospedale di Cesena e, dopo quattro interventi chirurgici, i medici sono riusciti a estrarre anche l’ultimo proiettile. Presto parlerà con gli inquirenti a cui potrebbe fornire degli elementi aggiuntivi per la ricostruzione di quello che successe una settimana fa alla Trava di Portomaggiore.

Forse anche indizi utili alle ricerche che nel frattempo continuano e potrebbero durare anche la prossima settimana se non si arriverà alla cattura dell’uomo sulla cui testa pendono, oltre ai due omicidi e al tentato omicidio, anche una serie di rapine. Stesso reato per cui è ricercato anche in Serbia oltre che per una violenza sessuale.

Nel frattempo, nella zona rossa, soltanto le forze dell’ordine che stanno operando sul campo potranno stabilire se il maltempo previsto per il week-end pasquale potrà complicare e rallentare le ricerche oppure aiutare chi sta cacciando Norbert Feher, il quale potrebbe lasciare tracce più evidenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *