Eccidi Porotto, la commemorazione – VIDEO

eccidi_porotto_1

E’ passato il 25 aprile, il giorno delle celebrazioni per la Liberazione dell’Italia dal nazifascismo. Ma, oggi, a Porotto, si sono rievocati gli eccidi costati la vita a dieci giovani.

Una storia che commuove tutt’oggi, a 69 anni di distanza. Il 25 marzo e il 21 aprile del 1945, quattro giorni prima della Liberazione dell’Italia da parte dei partigiani e degli alleati, dieci giovani di Porotto e di Fondo Reno vennero uccisi dai nazifascisti.

Eccidi perpetrati nelle campagne limitrofi a Ferrara, eseguiti dopo che i ragazzi furono arrestati per aver distribuito volantini anti fascisti. Oggi, nella tenda a fianco della chiesa SS. Filippo e Giacomo, si è svolta la Santa Messa in memoria dei Caduti, con la partecipazione della “Corale Polifonica di Porotto”. Le istituzioni e i cittadini hanno voluto così ricordare quei giovani morti nella strage diventata tristemente nota coma la strage dei “Dieci martiri”.

Sono stati tre i momenti proposti a Porotto in questi giorni. Dopo la commemorazione del 25 aprile al monumento di via Tagliaferri, sabato si è celebrata la messa mentre martedì prossimo alle 14.30 gli studenti della Scuola Media De Pisis di Porotto si cimenteranno in una rappresentazione al teatro Verdi riferita ai fatti accaduti tra il ’43 e il ’45. Come hanno detto gli organizzatori, pur appartenendo a diverse ideologie politiche, i dieci martiri hanno testimoniato la loro tenace opposizione al fascismo e la loro fede nella libertà fino al sacrificio della vita.

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/eccidi_porotto.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/260414_eccidi.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.