Ecopneus libera Ca’ Rosa

Il deposito di pneumatici di via Ca’ Rosa non è più un incubo per i ferraresi. Le 10 mila tonnellate di gomme usate, una vera e propria bomba ad orologeria che sostava nella zona della Piccola Media Industria dal 2004, vengono smaltite dalla Ecopneus, società di gestione degli pneumatici fuori uso, che opera in base ad un decreto ministeriale.

Al lavoro, per sgombrare la zona diamantina, ci sono 500 Tir. Un sospiro di sollievo per il comune dopo l’incendio dell’agosto scorso in Via Gessi. Dai pneumatici fuori uso, Ecopneus recupera energia e materiale, quest’ultimo da utilizzare in numerose applicazioni, sotto forma di granulo di varie dimensioni.

Da otto anni nessuno era riuscito a risolvere la questione; da quando, nel 2004, Eco3 ottiene una autorizzazione a lavorare i rifiuti speciali non pericolosi. Inizia così a depositare tonnellate di pneumatici recuperate dai gommisti, le lascia in seguito ad un fallimento ma in realtà si scoprirà che c’è dell’ altro. L’operazione è costata 900 mila euro ad Ecopneus e 70 mila euro al Comune di Ferrara, fondi (questi ultimi) utilizzati per mettere in sicurezza il sito durante le operazioni ed il noleggio di attrezzature.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120308_06.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *