Elezioni: Sant’Agostino ha un nuovo sindaco “ragazzo”

sant'agostino

Proclamazione del nuovo sindaco del Consiglio Comunale Ragazzi di Sant’Agostino.

Lo spoglio è avvenuto nella tarda mattinata di lunedì, al termine delle votazioni che si sono svolte nella aula adibita a biblioteca della nuova scuola media, alla chiusura dei seggi la commissione elettorale presieduta da Davide Govoni e composta da Andrea Fertitta quale Vice Presidente e dagli scrutatori Francesco Bosi, Leonardo saetti, Giuditta Ansaloni e da Roxana Nitica ha provveduto allo spoglio seguendo le stesse procedure di quella dei grandi ed al termine ha compilato il verbale che ha sancito la nettissima vittoria della lista nr. 2 ovvero della LISTA CALAMITA del candidato a sindaco Francesco Tralli che con 97 voti su 188 votanti ha ottenuto il 51,6%  sbaragliando le concorrenza delle altre tre liste.

L’insediamento del Consiglio Comunale Ragazzi avverrà nella prima seduta consigliare che sarà effettuata nella stessa sede di quello dei grandi, ovvero al momento in sala Bonzagni, in quella occasione il neo sindaco provvederà alla nomina degli assessori ed alla illustrazione del programma di mandato. La data sarà stabilita in settimana dalla referente del progetto la Professoressa Michela Chies prima però mi recherò presso la scuola per illustrare il funzionamento e la gestione delle sedute consigliari a tutti i componenti.

Riparte dopo la forzata pausa dovuta al sisma questo importantissimo progetto di educazione civica che portiamo avanti da più di un decennio, lo riteniamo altamente formativo per i nostri ragazzi e la loro partecipazione con ben quattro candidati a sindaci dimostra il loro grande interesse.

Durante la loro legislatura che durerà un biennio, avranno modo di conoscere il funzionamento che è identico a quello degli adulti, ed affiancheranno il sindaco dei grandi i tante manifestazioni a partire dalle commemorazioni e da tante altre cerimonie ed eventi, oltre a svolgere la loro attività consigliare che al termine di ogni anno si concluderà con la determinazione dell’impiego della somma simbolica di 1000 euro che l’amministrazione ha stanziato per il progetto e che i base alla decisione assunta potrà essere spesa per migliorare la scuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *