Elisabetta Belloni, prima donna a capo dei Servizi segreti in Italia

Si chiama Elisabetta Belloni, finora Segretaria generale della Farnesina, la donna che ieri il presidente del Consiglio dei ministri, Mario Draghi ha nominato alla direzione del Dis (Dipartimento Informazioni per la Sicurezza). La nomina di Elisabetta Belloni segue quella di Franco Gabrielli e dei direttori delle agenzie operative: Giovanni Caravelli all’Aise e Mario Parente all’Aisi (prorogato ieri per un altro anno).

Dal maggio 2016  alla guida della macchina della Farnesina e  prima donna Segretaria generale del ministero degli Esteri, Elisabetta Belloni, laureata in scienze politiche alla Luiss nel 1982, è entrata in carriera diplomatica nel 1985, ricoprendo incarichi, tra gli altri, a Vienna e Bratislava. Nata a Roma, 62 anni fa, dopo una carriera  di ambasciatrice, Elisabetta Belloni , andando a dirigere un settore tradizionalmente appannaggio di uomini,  sfonda un altro tabù, dopo essere stata chiamata nel 2004, anche in questo caso prima donna, a dirigere l’Unità di crisi della Farnesina, dove ha gestito, tra le varie emergenze, i rapimenti di italiani in Iraq e in Afghanistan e lo tsumani nel sudest asiatico.


Dal 2008 al 2012 è stata Direttrice generale della Cooperazione allo sviluppo e poi dal 2013 al 2015 delle Risorse e l’innovazione. Promossa ambasciatrice  nel 2014, nel 2015 è stata capo di gabinetto dell’allora ministro degli Esteri Paolo Gentiloni.  Negli anni il suo nome era più volte circolato come ministra degli Esteri e anche capo del Dis, e  nel 2018, come possibile presidente del Consiglio scelta da Sergio Mattarella. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *