Emergenza covid, sostegni economici: Guardia finanza scova alcuni “furbetti”

Non si fermano i controlli della Guardia di finanza nei confronti di chi ha chiesto aiuti economici in questa fase emergenziale. Scoperti in totale circa 15 mila euro ottenuti indebitamente.

Le fiamme gialle di Comacchio hanno pizzicato otto nuclei familiari che avrebbero ricevuto illegittimamente circa nove mila euro di contributi. I finanzieri li hanno definiti furbetti perché avrebbero chiesto e ottenuto il bonus affitto seppure ricevessero già il reddito di cittadinanza. Tra i requisiti del bonus infatti c’era quello di non ricevere questo tipo di sussidio. Ora dovranno pagare una sanzione che va dagli oltre 5100 euro ai quasi 26 mila euro.

Fra le decine di posizioni esaminate, la Guardia di finanza ha scoperto e denunciato anche un imprenditore di una ditta individuale di Portomaggiore che avrebbe chiesto e ottenuto, in modo illecito, un finanziamento di circa sette mila euro, finanziamento garantito dallo Stato ottenuto con documentazione falsa. Il denaro ricevuto, secondo le fiamme gialle, non sarebbe stato investito nell’impresa, nel frattempo chiusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *