Emilia-Romagna e Ferrara probabilmente in zona rossa da lunedì?

L’Emilia-romagna e Ferrara, da lunedì, potrebbero entrare in zona rossa

Il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri,  incontra alle 16.30 il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. Da questo incontro di aggiornamento della siutazione socio-sanitaria, anche ferrarese ,potrebbe anche derivare il passaggio del territorio estense in zona rossa.

Tutta l’Emilia-Romagna rischia di passare in fascia rossa da lunedì 8 marzo, bisognerà attendere la decizione presa dalla cabina di regia nazionale.

ULTERIORI RESTRIZIONI: Se avvenisse il passaggio in zona rossa significherebbe, in più rispetto ad ora, didattica a distanza per tutte le scuole di ogni ordine e grado (a parte infanzia e 0-3 anni) e chiusura dei negozi.

Intanto da oggi Bologna e Modena sono passate in zona Rossa, tutta la Romagna a parte Forlì c’era già. Reggio Emilia è in arancione scuro. Le uniche province rimaste in arancione erano Ferrara, Piacenza e Parma

3 pensieri riguardo “Emilia-Romagna e Ferrara probabilmente in zona rossa da lunedì?

  • 04/03/2021 in 17:31
    Permalink

    Dovevano fare più multe i vigili in borghese 6 mesi fa non da 400 euro ma da 50 euro ma siccome i nostri sindaci verdi bianchi o rossi non vogliono perdere voti ci fannomorire tutti noi non anziani ,persone incapaci di lavorare nel privato non possono guidare comunità

    Rispondi
  • 04/03/2021 in 17:46
    Permalink

    Che schifo.
    Leggete i dati rispetto al totale della popolazione italiana e l’incidenza percentuale di contagiati e morti. E perché nessuno si ricorda mai dei guariti? Perché nessuno li prende mai in considerazione? Probabilmente perché a molti fa comodo che il virus non venga mai sconfitto.

    Rispondi
  • 05/03/2021 in 10:59
    Permalink

    È giusta la zona rossa per tutelarci, ma dovevano avere il conteggio di decidere un lochdown nazionale a settembre. Tutti questi morti sono colpa dei nostri politici

    Rispondi

Rispondi a Marisa Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *