Per Ercole Guidetti Ju Jitsu maestro di vita

Un amore nato e cresciuto in oltre quaranta anni di attività

Non esiste il non ci riesco, ma esiste il ci provo”. Il Maestro Ercole Guidetti inizia così – attraverso il suo motto – a raccontarci la sua grandissima passione, un vero e proprio stile di vita: il ju jitsu. “Attraverso questo meraviglioso sport”, le sue parole, “ho acquisito la sicurezza in me stesso e nelle mie opportunità, ho conosciuto tante persone ed ho imparato il valore dell’amicizia. Con i Maestri Piero Rovigatti, Claudio Leprotti (attuale Presidente del C.S.R. ju jitsu Italia) e Lorenzo Mazzoni siamo diventati un’autentica famiglia, aiutandoci nei momenti più diffici scoprendoci ancora più legati che fratelli”. Autentica icona ed un esempio per generazioni di allievi, il Maestro Guidetti: l’approccio a questa disciplina nel 1978, quando a Cento già insegnava il Maestro Piero Rovigatti (fondatore del C.S.R. Ju Jitsu Italia e Presidente della Federazione Ju Jitsu Italia), a quel tempo cintura nera 2°DAN. L’ amore per le arti marziali nasce immediatamente, portando Ercole ad aprire – nel 1980 – il suo primo corso a San Pietro in Casale, dove insegnerà per dieci anni…. ed in seguito due corsi di Ju Jitsu a Bologna, uno nel quartiere di San Donato e uno a Casalecchio di Reno. Apre anche i corsi a Finale Emilia e a San Matteo della Decima, ancora attivi dopo tanti anni, confermandosi come uno degli insegnanti più determinanti nella storia dell’associazione. Il Maestro ha inoltre viaggiato in lungo e in largo per tutta Europa dove ha insegnato prevalentemente in Polonia e in Belgio, partecipando a numerosi stage internazionali. Attualmente Ercole Guidetti è vicepresidente del C.S.R. Ju Jitsu Cento e responsabile dei corsi di arti marziali presso il Dojo di Sant’Agostino e presso la palestra di Cento dove, da lunghissimo tempo affianca Piero Rovigatti occupandosi della formazione degli adulti, specializzato in difesa personale: “Attraverso le arti marziali”, incalza Ercole, “ho sperimentato in prima persona i concetti appresi insiemo a Piero”. Rilevante – inoltre – il suo impegno per lunghi anni nel servizio di sicurezza in svariati locali del territorio, facendo anche parte della scorta di numerosi personaggi noti al grande pubblico: “Ho avuto anche occasione di mettermi al servizio di qualche celebrità, da Jo Squillo fino al grande Vasco Rossi, che ho seguito in diversi concerti”. Come già accennato, centinaia sono gli allievi che hanno imparato il Ju Jitsu sotto la sua guida e numerosi sono stati i traguardi sportivi da loro raggiunti: “Fra questi ricordo con affetto i risultati della coppia Mazzoni Marika-Guidetti Andrea (mio figlio e prezioso assistente nel corso di Sant’Agostino), vincitori del Campionato Nazionale e quarti agli Europei di categoria; senza dimenticare gli ultimi – in ordine cronologico – Salvatore Girlando-Emma Arbizzani, Campioni del Mondo ad Abu Dhabi nel 2018”. Attualmente i corsi di Ju Jitsu sono sospesi a causa della pandemia mondiale in corso, ma il Maestro Guidetti precisa un concetto significativo: “Il Ju Jitsu è una disciplina molto vasta, comprende tante attività che si possono svolgere tranquillamente nel rispetto delle disposizioni alle quali – per un po’ – dovremo attenerci; penso ai Kion base, ai Kururunfa, ai Kata del Kobudo, ai Kata dei coltelli…. insomma ci sono tante cose che non vedo l’ora di insegnare per portare avanti la parola di questa disciplina che il mio Maestro Piero Rovigatti ha saputo trasmettermi in tanti anni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *