Ermitage Italia chiude per mancanza di fondi

Hermitage_Palace

Era stata inaugurata a Ferrara dal presidente Giorgio Napolitano il 20 ottobre 2007 ma dopo nemmeno sei anni di vita chiuderà i battenti per mancanza di fondi. Ermitage Italia è la sede italiana del prestigioso Museo di San Pietroburgo, scelto dall’Istituzione russa per avviare una sua presenza stabile nel nostro Paese e un lavoro programmatico di ricerca, studio, confronto e produzione culturale italo-russa, legati al grande patrimonio d’arte italiana custodito dall’Ermitage.

La notizia della chiusura è stata comunicata durante l’ultimo consiglio comunale in risposta ad un Question Time della consigliera pd, Giulia Resca.

Un iter avviato nel 2005 con la candidatura della città estense che ebbe la meglio sulle città di Mantova e Verona. Candidatura, quella di Ferrara, avanzata e fortemente voluta dalla Provincia, rafforzata da incontri tra la città ferrarese e il direttore del Museo Michail Piotrovsky, il quale il 4 ottobre 2006 annunciò di accettare che “la sede di Ermitage Italia nascesse a Ferrara.

Considerato uno dei progetti culturali di punta dei due governi, l’unico ad essere stato inserito nel vertice italo-russo tenutosi a Bari il 14 marzo 2007, quando – alla presenza del Presidente russo Vladimir Putin e del Premier italiano Romano Prodi – venne firmato, ufficialmente, il protocollo d’intesa tra le istituzioni coinvolte, Ermitage Italia, aveva portato alla nascita dell’ istituzione dell’omonima Fondazione avente un proprio direttivo e un Comitato Scientifico con nomi della Cultura italiana e internazionale.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *