Elezioni, Errani (LeU) a Ferrara contro derive fasciste e “80 euro di Renzi”

erraniVasco Errani contro le derive fasciste, ma anche contro la politica “degli 80 euro” di Renzi.

Ieri sera, il candidato all’uninominale di Bologna di Liberi e Uguali (ex-presidente della Regione Emilia-Romagna) è stato protagonista di un incontro che la lista guidata da Pietro Grasso ha tenuto al centro sociale Il Quadrifoglio di Pontelagoscuro, alla presenza dei candidati Irene Bregola e Alberto Dolcetti.

Errani ha ribadito il bisogno di una forza che costruisca un futuro. Il suo addio al PD è legato al fatto che non rappresentava più la sua visione.

Nel dibattito moderato da Marco Zavagli, direttore di Estense.com, l’ex-presidente della Regione ha inoltre sottolineato che si è creato un conflitto frontale tra poveri italiani e immigrati e lì si è inserita la destra investendo sulla paura e la chiusura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *