Maturità, oggi terza prova. Al via solo orali per terremotati

Oggi è stato il giorno del “quizzone”, la terza prova scritta dell’esame di maturità che ha visto impegnati quasi 500 mila studenti italiani. Di questi 2 mila e 500 sono ferraresi che oggi hanno affrontato la prova a detta loro più temuta.

Dopo le due prove scritte del 20 e 21 giugno, arrivate direttamente dal Ministero dell’Istruzione, il cosiddetto “quizzone multidisciplinare” è stato predisposto dalle singole commissioni d’esame su cinque materie del quinto anno.

Ogni maturando ha dovuto rispondere a domande a risposta multipla a crocette ma anche a risposta aperta. Adesso gli studenti stanno già pensando agli orali perché, una volta pubblicati i risultati delle prove scritte, dai primi di luglio partiranno gli esami orali.

Per i ragazzi dei comuni maggiormente colpiti dal sisma invece, gli esami saranno solo orali. A partire da oggi i 4 mila maturandi delle province terremotate dell’Emilia Romagna sosterranno gli esami di terza media e di maturità solo con prove orali, come stabilito dal Ministero dell’Istruzione.

Nella provincia di Ferrara, gli studenti dell’Isit Bassi Burgatti e del liceo classico Cevolani di Cento e del liceo di Bondeno hanno iniziato oggi gli esami. Complessivamente in Emilia Romagna sono 31 gli istituti interessati dalla deroga, di cui 18 scuole medie e 13 superiori.

Alcune scuole terranno le prove nelle palestre di plessi agibili, altre sotto le tende e altre ancora hanno fatto richiesta di container alla Protezione civile.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=7c012414-2d59-470c-852b-34f0fe0097c1&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *