Ex anello Corso Giovecca: arriva la formazione

10 c so giovecca formazione arrivaL’ex anello di Corso Giovecca, dopo il trasferimento dell’ospedale S.Anna a Cona, dovrebbe diventare una Città della Salute. Nell’ex pediatrie ha iniziato la propria attività il Centro di Aggiornamento e Formazione, rivolto a professionisti della sanità e studenti dei corsi di laurea. Ma da Corso Giovecca, molto presto andranno via i dieci ambulatori della clinica dermatologica, che si sposteranno a Cona.

Il progetto della ‘Città della Salute’ che dovrà nascere nell’ex anello che ospitava l’ospedale, anche se ridimensionato per colpa della crisi che ha imposto tagli lineari e dei danni provocati dal terremoto, inizia, molto lentamente a prendere forma.

In Corso Giovecca, in queste settimane è in funzione un nuovo reparto. Nelle ex pediatrie, al piano ammezzato, dove prima c’erano il reparto di chirurgia pediatrica e la clinica pediatrica, oggi ci sono le aule per i corsi di formazione e di aggiornamento dei professionisti della sanità ferrarese e di cinque corsi di laurea universitaria. Aule e laboratori, biblioteca ed uffici ma anche ‘contenitore’ di parte della collezione di Galleria Melotti, il nuovo reparto ha lasciato la vecchia sede dell’ex Varano, di Via Carlo Mayr, divenendo, insieme agli spazi del Mammuth e di Cona, il punto di rifermento per gli studenti dei corsi di laurea. Da ottobre, in concomitanza con l’avvio delle lezioni, entrerà nel pieno della sua funzione. Ma in questi giorni si possono seguire i corsi aggiornamento per i professionisti del S.Anna. Come ad esempio il corso dedicato al digitalizzazione delle cartelle cliniche.

Il nuovo reparto che arriva nell’ex anello fa il paio con lo storico addio, da Corso Giovecca, della clinica dermatologica. Un trasferimento, quello della dermotologia non previsto perchè la clinica avrebbe dovuto restare in città. Ma l’edificio, che risale al 1500, sede del convento di San Bernardino delle Carmelitane, ha dovuto fare i conti con il terremoto. Il sisma ne ha danneggiato il primo piano rendendo la struttura inagibile; così dopo due mesi il Day Hospital, con i posti letto ridotti da quattro ad uno, fu trasferito a Cona.

La prossima settimana è fissato un incontro per decidere quando e dove trasferire il resto della clinica. Nella nuova struttura di Cona si dovrà uno trovare spazio adeguato e necessario per inserire i dieci ambulatori della Clinica ospitati nell’ex convento di San Bernardino, dagli anni ’50.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *