Ex Bazzi, Comune passa testimone a Kofler group. Apertura entro l’estate – VIDEO

bazzi colonialiRiapriranno i battenti entro l’estate 2018 i locali del vecchio negozio Bazzi – i Grigioni – un tempo punto di riferimento per la città – in piazza Municipale – per l’acquisto di spezie, prodotti coloniali e non solo.

Il Comune ha effettuato una serie di opere di riqualificazione: messa in sicurezza antisismica, lavori di recupero di un solaio a cassettoni del quattrocento, restauro di dipinti murari, spendendo complessivamente 650mila euro.

Ora la competenza sul piano terra dell’edificio passa a Kofler Group, una catena veneta di locali di ristorazione e birreria che a Ferrara apre il proprio tredicesimo punto di ristoro dopo aver vinto un bando di concorso indetto dalla stessa Amministrazione Comunale. Kofler completerà la ristrutturazione spendendo altri 330mila euro, poi ricollocherà al loro posto le storiche insegne e gli arredi del vecchio negozio Bazzi.

 

  • Venerdì 16 marzo ore 14

bazzi koflerProseguirà sul solco di quanto già realizzato dal Comune di Ferrara, tra valorizzazione delle tracce storiche e rinnovamento strutturale e impiantistico, l’opera di riqualificazione dei locali comunali ex Bazzi di piazza Municipio, passata oggi ufficialmente nelle mani della società Kofler Group srl.

Il gruppo, già proprietario di attività di ristorazione in diverse città italiane, è infatti risultato aggiudicatario della concessione di valorizzazione dell’immobile che era stata oggetto di un avviso pubblico lanciato dal Comune nel febbraio 2017.

In base a quanto previsto dal contratto di concessione già sottoscritto, Kofler è ora tenuto a completare l’intervento di recupero compiuto dall’Amministrazione comunale nel corso del 2017. Intervento che ha consentito di sanare vulnerabilità sismiche e statiche dell’edificio e di restaurare i dipinti murari presenti e un solaio ligneo a cassettoni della seconda metà del Quattrocento, per una spesa complessiva di 650mila euro finanziata per circa 500mila euro con contributi regionali del Programma speciale d’area e per la quota restante con risorse comunali.

ex bazzi ferraraTra gli interventi a carico del concessionario figurano invece opere strutturali al corpo novecentesco, opere edilizie (demolizioni, sottofondi e pavimenti, intonaci e tinteggiature, infissi) ed impiantistiche (impianto idrico-sanitario e scarichi, impianto termo-meccanico, impianto elettrico e predisposizioni impianti speciali), per un importo stimato di 330mila euro a cui si aggiunge il restauro dei mobili storici appartenenti all’immobile che dovranno rimanere all’interno dei locali, assieme alla storica insegna ‘Bazzi’.

Il punto sugli interventi eseguiti e su quelli inseriti nel progetto del concessionario è stato tracciato nel corso di una visita ai locali che si è tenuta stamani, tra gli altri, con il sindaco Tiziano Tagliani, gli assessori comunali Aldo Modonesi e Roberto Serra, la dirigente del Servizio Patrimonio del Comune di Ferrara Alessandra Genesini, la dirigente del Servizio Beni Monumentali del Comune Natascia Frasson, Tiziano Pavin di Kofler Group e i progettisti incaricati dallo stesso  Kofler Group.

“Si tratta – ha sottolineato il sindaco – di un passaggio cruciale, che ci avvia verso la soluzione di uno dei cosiddetti ‘cold case’ della nostra città. Dopo molti anni e tanti passaggi, finalmente riusciamo a riconsegnare alla città uno dei suoi spazi storici più suggestivi, arricchendo l’offerta del centro storico”.

Il progetto per quello che diventerà il tredicesimo punto vendita Kofler, punta, come spiegato dai progettisti stessi, a valorizzare le caratteristiche storiche degli ambienti, soprattutto in chiave rinascimentale, così come sono emerse dopo gli interventi del Comune. L’auspicio è quello di riuscire a completare tutti i lavori entro l’estate 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *